Mithrandir's Risposte

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 24 totali)
  • Autore
    Post
  • in risposta a: Cigar box (o meglio cake box) ukulele #38100
    Mithrandir
    Membro

    ilfulmunauta ha detto

    Bell’esperimento!
    Penso che il problema principale (per il suono) sia il ponte; tieni conto che è grazie al ponte che il suono dovrebbe crearsi all’interno del corpo dell’ukulele (o cigar box). Quel ponte fatto con una vite probabilmente blocca tutte le eventuali vibrazioni. Dsi un occhiata a come sono fatti i ponti per banjo/mandolino/chitarra archtop e prova in qualche modo ad applicarlo, credo che avrai dei miglioramenti.
    PS il ponte fatto a vite l’ho visto solo su cigarbox con corde in metallo, e dove il suono al 90% era dato dall’amplificazione (cioè spenti non suonavano un granchè)

    Grazie mille per i consigli! Non avevo pensato al ponte. Ora provo a indagare e vedo come sostituirlo con qualcosa di più adatto. Effettivamente, come dici tu, lo strumento andrebbe amplificato confused

    in risposta a: Come si chiama il tuo ukulele? #35078
    Mithrandir
    Membro

    Ho solo un ukulele, un mahimahi: Apollo (Pollo, per gli amici)

    La mia chitarra acustica si chiama Lisa Kech, quella elettrica Richard.

    in risposta a: Violetta #34898
    Mithrandir
    Membro

    Io non sono d’accordo…non conoscevo questa ragazza prima di vederla ai provini (mentre mi pare di capire che voi abbiate collaborato con lei) e mi ha colpito moltissimo, così come ne è rimasto impressionato il pubblico. X factor può essere un’opportunità per lei per crescere in questa passione. Non tutti quelli usciti da quel programma sono pagliacci in cerca di applausi. Ci sono esempi di gruppi emergenti e cantautori che una volta fuori hanno avuto magari poco successo, ma sono comunque riusciti ad aprirsi una strada autonoma. Mi vengono in mente i bastard sons of dioniso, Nathalie Giannitrapani (che è stata dimenticata dal grande pubblico ma ha recentemente pubblicato un album scritto da lei), Noemi, Poi è ovvio che spessissimo i cantanti usciti da questi talent o non hanno alcun successo, o ne hanno troppo e senza alcuna qualità (Mengoni, tanto per fare un esempio).
    Ma con la personalità giusta, idee chiare e nessuna smania, penso possa essere una buona rampa di lancio.
    Avrei tanto voluto ascoltare la vostra Jackson red_heart adoro Johnny Cash

    in risposta a: Queen – Good Company #34263
    Mithrandir
    Membro

    Rispolvero questa discussione vecchia di un anno perchè Good Company è una canzone che adoro (non a caso l’album che la contiene è il mio avatar ;) ). Non è affatto male questa versione, anzi è molto fedele all’originale, mi è piaciuta molto, bravo!!! :D

    Proprio stamattina spulciando qualche video su youtube ho recuperato questo piccolo estratto dal documentario A Night at the Opera, in cui Brian May in persona spiega come è nata la canzone:

    in risposta a: Opinioni Mahimahi serie Cult. #34223
    Mithrandir
    Membro

    @dave93 said:

    ho ordinato l’ukulele all’1 di pomeriggio e alle 15 del giorno dopo è arrivato!
    che dire… esteticamente è favoloso ma si vede benissimo che qualitativamente non ci siamo, la tastiera sembra verniciata dopo aver inserito i frets, che quindi sono un po’ verniciati anche loro, sotto al giallo ci aono sporcature nere, il decoupage del mosaico sale anche verticalmente sulla tastiera ( tagliato male) e c’è una fessura sulla tastiera.
    Comunque non è malaccio per iniziare e suona abbastanza bene!
    L’ho scelto principalmente per le corde aquila e i tuners di precisone di serie, fanno il loro lavoro lol
    comunque devo abituarmi alla taglia… sono chitarrista yellyellyell

    La tastiera E’ verniciata dopo aver messo i frets biglaugh Io ho risolto grattando via il colore con una graffetta…è un lavoro un po’ noioso ma una volta terminato l’ukino ci guadagna. Sono stata più fortunata con la stampa, nel mio caso è tagliata bene.

    in risposta a: Opinioni Mahimahi serie Cult. #34185
    Mithrandir
    Membro

    Anche io conosco ottime chitarre in compensato (la prima acustica che ho comprato era fatta così). Ma a parte il fatto che secondo me la qualità del legno è importante (ovviamente se supportata da un adeguato lavoro di costruzione), in questo caso stiamo parlando di un ukulele. E per essere precisi un ukulele da 40 euro che oggettivamente non è paragonabile ad altri in mogano o altro materiale diverso dal ply. Non mi pare certo una menata dire che il suono non è eccezionale. Mica ho detto che fa schifo ;)

    in risposta a: Opinioni Mahimahi serie Cult. #34154
    Mithrandir
    Membro

    Anche io ho comprato un mahimahi cult qualche mese fa. Se sei un principiante o vuoi uno strumento “da battaglia” te lo consiglio vivamente. Ovviamente la qualità è quella che è…per un prezzo simile non si può pretendere chissà cosa. Ma tiene benissimo l’accordatura, dopo la fase di assestamento iniziale (che è normalissima con uno strumento nuovo) ora passo anche giorni senza bisogno di accordarlo. Il materiale è un certo legno ply, che non ho idea di cosa sia biglaugh e quindi il suono non è una cosa eccezionale, ma per iniziare va più che bene, tanto che i miei amici mi pregano letteralmente di portarlo tutte le volte che ci troviamo a casa di qualcuno. Tra l’altro è anche molto carino da vedere, io avevo preso la versione “Hula men” perchè è marrone (almeno non sembra plastica ;) ).
    Ah, oltre tutto la custodia è inclusa nel prezzo, e conviene averla perchè è molto utile.

    in risposta a: Innuendo #33777
    Mithrandir
    Membro

    @Jontom said:

    alzo le mani

    i queen mi fanno cagare

    hell_boyhell_boyhell_boy

    in risposta a: cerca un nome per la canzone e ottieni un ukulele! #33438
    Mithrandir
    Membro

    “Shadow Jumping”

    A me questa canzone ispira l’idea di saltare, Mi immagino questa canzone suonata in spiaggia al tramonto, con le ombre che saltano su e giù per la sabbia. Sperando che il mio inglese abbia reso l’idea tongue

    in risposta a: Altra domanda da supermegaultraprincipiante…l’accordo MI #33334
    Mithrandir
    Membro

    Grazie a tutti quanti, almeno so di non essere l’unica ad avere questo problema confused
    Farlo nel modo che suggerisce @jontom , ossia 4 4 0 2, è decisamente la soluzione migliore lol Anche se io l’ho sempre visto fare così: 4 4 4 2 (e anche nelle varie tabelle di accordi è indicato così. E’ questo metodo che mi crea difficoltà, perchè facendo il barrè al quarto tasto premo anche la prima corda canny Temo di non avere le dita snodate biglaugh

    in risposta a: cosa mangi? #33318
    Mithrandir
    Membro

    Se io fossi vegetariana potrei mangiare solo torte…il mio stomaco si rifiuta di ingerire tutto ciò che ha un colore vagamente verde tooth

    Comunque, nonostante i miei gusti, condivido sul fatto che la dieta va un po’ curata (specie per chi ha qualche problemino come me). Non è solo questione di peso ma proprio di salute, c’è un sacco di roba cancerogena che buttano allegramente nelle cose da mangiare. Stare un attimino attenti non è certo una grande fatica e può fare la differenza. Siccome mi sento in colpa perchè mangio tutto tranne cose sane, mi sto sforzando per iniziare con le verdure anch’io…tipo i pomodori ripieni biglaugh

    in risposta a: cosa mangi? #33296
    Mithrandir
    Membro

    Io ho una dieta orripilante XD Non mangio praticamente mai frutta e verdura, salvo alcune eccezioni, tipo le zucchine grigliate tagliate finissime, che con olio e sale non sanno di zucchina! Mangerei volentieri schifezze dalla mattina alla sera, roba fritta e via dicendo. Fortunatamente soffro di reflusso gastroesofageo (unica ragione per cui non ho le sembianze di una balena spiaggiata) e quindi in periodi di stress, o semplicemente quando il mio stomaco lo decide, devo farmi due belle settimane a riso in bianco. Avere una madre per metà altoatesina non aiuta, dato che appena vede un filo di pioggia sforna canederli come fossero biscottini dietetici. Aggiungiamoci che sono l’essere più pigro della terra, al massimo faccio una partitina a tennis con gli amici e la palestra me la sogno di notte. Il fatto che non sia spaventosamente grassa è ancora un mistero. hangloose

    in risposta a: Serie TV #33044
    Mithrandir
    Membro

    Ahahah…non conoscevo il libretto delle canzoni di glee bye Devo ammettere che ora che finn è morto mi fa tristezza riascoltarleunhappy1

    in risposta a: Serie TV #33017
    Mithrandir
    Membro

    @Ross a chi lo dici….quando l’ho scoperto non ci volevo credere. Twittwr pieno di messaggi d’addio tristissimi.

     

    Comunque per me Glee è stato amore a prima vista, o meglio a primo ascolto. Vedendo pubblicità e commenti lo snobbavo alla grande, poi per sbaglio mi son vista una puntata ed è stata la fine beautylove Anzi ora onestamente mi infastidiscono i criticoni che hanno sempre da ridire sulle cover. Da fan dei queen sento in continuazione invasati che massacrano chiunque tenti di cantare una loro canzone. Come se tutti quelli che non hanno la voce di Freddie Mercury dovessero gettarsi dal sesto piano! A me sembra invece che riprodurre certi classiconi che i piu giovani non conoscono sia un’ottima opportunità per diffondere la musica. Ovvio che certi arrangiamenti lasciano il tempo che trovano, ma grazie a glee moltissimi adolescenti ( e non solo) hanno scoperto beatles, queen, fleetwood mac, duran duran, the who etc.

    in risposta a: Serie TV #33005
    Mithrandir
    Membro

    In passato guardavo molte serie tv, ora decisamente meno (mancanza di tempo ma soprattutto voglia, preferisco leggere).

    Nel mio inconfessabile periodo bimbominkia (ero alle medie, perdonatemi) adoravo alla follia Dawson’s Creek. Ero così messa male che mi ero presa pure l’album di figurine! Sempre nello stesso periodo guardavo Streghe, che quantomeno faceva un po’ ridere!

     

    Tra le serie ormai concluse che preferisco in assoluto c’è Alias. Nelle ultime due stagioni ha perso moltissimo, ma la prima e la seconda sono fantastiche, curate nei minimi dettagli. Poi ci metto anche Ally McBeal, anch’esso ottimo nelle prime stagioni e pessimo nelle ultime due. Ally McBeal ha un posto particolare nella mia classifica perché è anche grazie a questo telefilm che ho iniziato a interessarmi di diritto, per poi finire con l’iscrivermi a giurisprudenza (ma non dimentichiamo Jag – avvocati in divisa hangloose).

     

    Tra le sitcom il primato assoluto va a Friends, poi Big bang theory, una mamma per amica e Will&Grace.

    Ahimè, parte del mio passato bimbominkioso è riaffiorato quando ho scoperto Glee, che inizialmente snobbavo e che naturalmente ho finito per adorare. Certo ha molti difetti e a volte cantano cose orripilanti, ma oh…mi piace! E sono ufficialmente in lutto dato che l’attore principale è morto l’altro ieri cry1

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 24 totali)
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.