Mauro's Risposte

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 47 totali)
  • Autore
    Post
  • in risposta a: Clone Risa solid Uke… #28409
    Mauro
    Membro

    In ordine,
    GRAZIE Madràc
    GRAZIE Ross (sempre gentile)
    GRAZIE Pancho
    In progetto originale era quello di ideare un uke elettrificato semplice, senza troppi fronzoli da poter realizzare in casa propria o in garage; si potrebbe fare questo progetto ma a parte le meccaniche, i tasti (ho usato quelli da chitarra… un pochino grandini, ma non danno fastidio) e le corde, il resto è tutto fatto a mano. Non è poi così difficile da realizzare è un unico pezzo di legno, come pinocchio del resto, la parte più difficile da realizzare è sia il ponte che l’alloggiamento del piezo, e poi collegarlo al jack con delle semplici saldature.
    Ross non l’avevo calcolato, è vero, anche i mancini potrebbero suonarlo, brava!
    Sei mancina?
    Madràc aspetto ansiosamente la tua creazione perche rasp rasp rasp …. è troppo bello creare!
    Pancho si abbiamo intenzione di metterne in vendita qualcuno, anche perchè tra un po’ compreremo altro legno bahia che ha un bel colore anche al naturale ed è molto bello da lavorare. Ci siamo riforniti anche di madreperle e di tasati quelli fini per ukulele.
    Spero di postare qualche video suonando questi uke, ma cose semplici perchè ho studiato pochissimo lo strumento.
    Aloha hangloose

    in risposta a: Clone Risa solid Uke… #28393
    Mauro
    Membro

    Tanto per chiudere il cerchio,
    in questi mesi oltre a incidenti vari , fratture multiple e relativa convalescenza ho rallentato il progetto ukulele solid…. a parte le parole bla bla bla, quello che conta sono i risultati, molte persone parlano solamente mentre altri realizzano! ecco tre prototipi tutti differenti l’uno dall’altro, nella parte posteriore non visibile dalla foto, abbiamo studiato un sistema per l’inserimento della corda nella meccanica facile facile, un gioiellino di precisione e di progettazione.
    Devo dire che non è facile da realizzare per chi non ha le attrezzature adeguate.
    Sono prototipi quindi hanno alcuni difetti, ma con mio zio ne abbiamo fatti altri 2 con soluzioni ancor più originali e differenti….. poi è finito il legno ahahahahah.
    I piezo usati sotto al ponte sono arrivati dalla cina e costano pochi euro; abbiamo collegato gli strumenti a varie ampificazioni che abbiamo in sala prova e suonano tutti benissimo (cvd) come volevasi dimostrare.
    Un saluto e credetemi, spesso si cerca il pelo nell’uovo, il legno deve essere di quel tipo, le corde di quell’altro, i piezo no è meglio metterli così, ma molte volte (quasi sempre) si sparano queste frasi senza una reale convinzione e poi….. non si realizza niente.
    http://i47.tinypic.com/dgqbn4.jpg

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27473
    Mauro
    Membro

    Federico, infatti mi aspettavo queste tue risposte, si vede ad occhio che il problema è il manico, in futuro una delle maniere per poter intervenire e sistemare la situazione è questa:
    1. scollare la tastiera
    2. rettificare il manico, cioè togliere legno dalla paletta in giù fino ad arrivare al livello desiderato
    3. incollare di nuovo la tastiera o realizzarne un’altra più spessa.

    Anche a me è successo “no problem” …… se l’angolo non è eccessivo si risolve abbassando oltre all’osso anche il ponte al minimo possibile.
    Sicuramente nel prossimo non ci saranno più questi piccoli problemi.

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27471
    Mauro
    Membro

    WOW ! finalmente si vede il nuovo nato.
    Complimenti Federico.
    Dimmi come ti senti, le tue sensazioni quando lo hai visto finito!
    Come suona?

    Alcune considerazioni visive, sono solo impressioni niente di più.
    1. il colore; io me lo immaginavo al naturale, come mai la scelta di verniciarlo così, peraltro con un colore molto allegro?

    2. mi sembra di vedere che il telo delle corde (action) è un po’ alto forse dovresti abbassare l’osso. Personalmente mi piace il telo molto vicino ai tasti per un’azione veloce e sicura, senza andare a cercare la corda prima di suonarla; questo per quanto riguarda il mio approccio con la chitarra. Se poi la corda è troppo distante dal tasto si va a modificare l’intonazione quando suoni

    3. mi sembra che la paletta si apre subito troppo presto si svasa con troppo angolo; a mio avviso dovrebbe essere più dolce ed in generale la paletta dovrebbe essere un pochino più lunga, mi sembra troppo corta.

    4. L’attacco del manico dovrebbe avere una forma un po’ diversa, ma non ci sono foto del fondo per vedere bene.

    L’importante poi è il suono.

    Se abitavi nei pressi di Roma ti invitavo nel laboratorio di mio zio; per adesso stiamo in pausa, non stiamo costruendo uke ma inizieremo a breve al restauro di alcuni mandolini antichi, tutto questo solo dopo che arriverà il materiale ordinato ed io mi sarò ripreso dalla caduta dalla bici, dove mi sono fratturato 5 costole, bucato un polmone e un piccolo trauma cranico….
    Porcvazozza! l’importante è che la racconto!
    Un caro saluto a te e al nuovo nato!

    in risposta a: Misty parte 1 (by Enrico) #27460
    Mauro
    Membro

    Bravo Raffè, questo pezzo mi è piaciuto, ma sono 2 giorni che cerco un’arrangiamento un poco differente con uno stile più jazzato, sto cercando anche degli accordi rivolti perchè ci sono 2 o 3 posizioni non proprio azzeccate in alcune esecuzioni trovate su youtube.
    Sai dove trovare la partitura ?

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27388
    Mauro
    Membro

    Ho visto le misure, i tasti sono un pochino grandini, quelli sono per chitarra e sono quasi come quelli che ho usato io……. sul sito ebay che ti ho postato prima le misure sono quelle…..eccolo di nuovo te lo posto perchè li c’è il profilo del tasto.
    http://www.ebay.it/itm/6-Feet-NARROW-LOW-Frets-Fret-Wire-for-Mandolin-Ukelele-Banjo-more-10-01-01-/170702138495?pt=Guitar_Accessories&hash=item27bea3ec7f

    Per il seghetto giapponese ti consiglio uno con lame intercambiabili perchè comunque ti potrà essere utile in futuro se decidessi di fare altri lavoretti…….

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27381
    Mauro
    Membro

    Non conosco ne la marca e ne la serie, ma le small mi sembrano che hanno proprio un bel profilo.
    Devi avere anche il seghetto adatto per quello spessore di tasto….la colla aiuta fino ad un certo punto, ma se il taglio che hai fatto è troppo largo …non va bene!

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27378
    Mauro
    Membro

    i frets tipo “jumbo” sono per chitarra elettrica, per farti una idea dovresti vedere su ebay e cercare quelli per mandolin oppure benjo che dovrebbero essere quelli più idonei per il tuo lavoro:
    http://www.ebay.it/itm/6-Feet-NARROW-LOW-Frets-Fret-Wire-for-Mandolin-Ukelele-Banjo-more-10-01-01-/170702138495?pt=Guitar_Accessories&hash=item27bea3ec7f
    Non è che li devi comprare per forza su ebay ma almeno ti fai un’idea.
    L’osso puzza da schifo……..
    Ok hai piegato le fasce e le sottofasce …..ma hai la controforma dell’uke?
    Se vedi la foto la venatura del piano armonico è dall’alto verso il basso mentre il ponte è da sinistra a destra questo perchè deve contenere la tensione delle corde e non aprirsi. Quando ristrutturano un palazzo, se hai fatto caso, sotto i ponteggi mettono delle tavolette di legno, sono quelle che reggono tutto il peso dell’impalcatura gli operai, i materiali….ma perchè? perchè il legno lavora a compressione cioè è un materiale capace di reggere pesi enormi senza modificarsi se lo usi controvena, mentre se usi un coltellino e fai una piccola fessurina seguendo la venatura, si apre ……..

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27376
    Mauro
    Membro

    Qui le misure di un soprano anche la distanza delle corde:
    http://www.grellier.fr/plans.php?lang=fr
    Per il capotasto hai seguito il procedimento del “macellaio” sei un Grande!!!
    Per i quanto riguarda i frets (tasti) devono essere quelli per mandolino o ukulele puoi prenderli sul sito inglese che ti ho inviato.
    In genere sono quelli più stretti…io per esempio per il mio ho usato quelli per chitarra che sono più grandi occupano più spazio sulla tastiera e sono più alti, li ho usati perchè ne abbiamo moltissimi metri, anche troppi….ma non è corretto!
    Mi sembra di avere notato che ti stai concentrando sul manico ed i suoi componenti! ma per quanto riguarda il resto? è pronto?
    Mi ero dimenticato di dirti che per il ponte (quello che ho postato sopra)…e anche per tutto il resto, di seguire le venature del legno, sulla foto si vede benissimo la direzione della venatura.

    in risposta a: Costruzione del mio primo UKULELE #27373
    Mauro
    Membro

    Federico le corde e le meccaniche qui su ebay:
    http://www.ebay.it/itm/4-BLACK-TUNING-PEGS-FOR-UKULELE-STRINGS-UKELELE-NEW-/400025306908?pt=UK_Musical_Instruments_Sting_Instruments&hash=item5d235dc71c
    Ma loro hanno anche frets, capotasto, ponte e altre cose… potresti approfittare e fare una unica spedizione.
    Le corde che ho preso non sono un gran che (Dadi black) ma per me che sono alle prime armi vanno benone, infatti per migliorare il suono dovrei cambiarle sul mio ukulele.
    Felicità

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27331
    Mauro
    Membro

    Prego…non c’è di che
    La foto postata mostra un osso in ebano, mentre per quanto riguarda quello di materiale animale dovresti prendere un osso di bue e non di porco, pulirlo di tutta la carne che vi è attaccata, bollirlo un bel po’, in alternativa potresti sotterarlo in un giardino per una ventina di giorni ed aspettare che il tempo faccia il suo dovere, poi se cè rimasto ancora del materiale tipo midollo all’interno lo togli e lo getti via, prendi l’osso lo seghi e ne ricavi un bastoncino quello sarà il ponte ed il capotasto.
    Non a caso le chitarre da concerto e gli strumenti di un certo valore usano questo materiale.
    Per la piegatura delle fasce dovresti attrezzarti un pochino e vedere come risolvere la questione; il tubo di ferro per esempio è reperibile facilmente, invece per le resistenze da inserire all’interno potresti provare ad usare quelle di una vecchia stufa elettrica e vedere se il calore sprigionato è sufficiente a piegare il legno.
    Alla prossima

    in risposta a: COSTRUIRE UN UKULELE ……ALTRO CHE NO PANIC!! #27326
    Mauro
    Membro

    Ciao Federico, ….no panic, ma tanta passione e volontà! complimenti
    per ponte e capotasto se vuoi cimentarti e se accetti un consiglio prova a fare il ponte stile martin è spassoso avere quel modello montato sullo strumento, tanto mi sembra che di mogano ce ne hai un bel po’.
    http://i43.tinypic.com/vphksm.png
    Per l’osso invece o usi quello animale o te lo fai da un pezzetto di ebano, o al limite …ebay
    Per la piegatura delle fasce io ho fatto con un tubo di ferro vuoto con all’interno delle resistenze ceramiche …e piano piano con l’aiuto dell’acqua fredda di rubinetto e una fascia di metallo (altrimenti schianta il legno) piano piano il legno si piega, unica attenzione è non rimanere sullo stesso punto troppo tempo altrimenti si brucia il legno.
    Ognuno se la suona e se la canta, non c’è un metodo unico per fare le cose, bisogna solo essere creativi e precisi.
    Buon lavoro.

    in risposta a: Clone Risa solid Uke… #27214
    Mauro
    Membro

    niente scannamenti tranquillo, in 53 anni avrò capito qualche cosa?
    Il problema vero è sapere quello che vogliamo, persone che frequentano questo forum hanno disponibilità e conoscenze diverse, non ho più postato perchè stavo riflettendo e sforzandomi di trovare una soluzione economica e facile da realizzare anche per i meno preparati, devo dire che non è facile, si rischia di fare una lavoro poco pulito.
    Il Risa è semplice da realizzare ma per me le corde fanno troppi giri e poi noi non vogliamo fare un Risa bis, dovrebbe essere uno strumento totalmente diverso di semplice realizzazione e principalmente “nostro”.
    Vedo che non avete più postato, che cosa è successo è finita la carica?
    Vi invito come sempre a buttare qui le idee e svilupparle insieme.

    in risposta a: Costruzione del mio primo UKULELE #27213
    Mauro
    Membro

    avete ragione appena potrò cambierò le corde, devo anche abituarmi a suonarlo e controllare il tocco e trovare la sonorità giusta, sono ancora un pò maldestro adesso.
    Non faccio il liutaio per professione, ma per diletto e profondo amore per quest’arte che è ricerca dove si acquisisce l’esperienza sbagliando.
    Dico di provarci nella maniera più assoluta è un piacere enorme suonare uno strumento auto-costruito, è un qualche cosa in più.
    Ti dico che potresti trovare le difficoltà nella lavorazione del manico, li se sbagli e fai degli avvallamenti troppo profondi butti il manico; per il resto la scatola è pronta basta rinforzarla internamente come da progetto che hai trovato. Ho visto che fanno strumenti anche con la scatola rotonda dei biscotti, ed il suono ricorda un ukulele banjo, veramente interessante.
    Facci conoscere il tuo lavoro aprendo sul forum un nuovo post, personalmete sono curioso di vederla realizzata.

    in risposta a: Yellow Bird #27212
    Mauro
    Membro

    Grazie ragazzi, il brano non è conosciutissimo, ma è grazioso, orecchiabile e ricorda le hawaii.
    Si l’uke è ancora giovane, sicuramente sono da cambiare le corde, ma anche io devo prenderci la mano mai preso prima un ukulele, quando ho fatto il video erano solo tre giorni che suonavo. Ancora strappo molto con le dita ed il suono non esce dolce ma freddo ed anche un po incerto, per me il soprano è troppo piccolo me lo perdo tra le mani, sono alto 2,02 cm.
    Ho fatto ad orecchio senza tabs, una volta decisa la canzone ho solo cercato su youtube un buon strum che ricordasse le hawaii ed i calipso e poi ho visto 2 video sempre su youtube dove ho rubacchiato le posizioni e successivamente ho fatto un arrangiamento mio; certo se ci fosse stata una chitarra sarebbe stato meglio.
    Ho lascito le corde leggermente scordate e calante la 1° per dare un effetto di quando si suona in compagnia con più strumenti e non si guarda se il vicino ha una corda fuori tono, si continua a suonare, troppa precisione toglie questa sensazione di festa all’aperto hawaiana.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 47 totali)
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.