dstones's Risposte

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 51 totali)
  • Autore
    Post
  • in risposta a: Ciao sono Sandro #38806
    dstones
    Membro

    Ciao Sandro,
    prima di tutto sì banjolele e ukulele banjo sono la stessa cosa.
    E’ un po’ difficile rispondere alla domanda non sapendo il modello, se chi lo riceve ha esperienza o meno, che altri banjo o ukulele possiede, il tuo budget etc.
    Ashbury è considerata una marca abbastanza decente, anche se in molti hanno avuto piccoli problemini con diversi modelli.
    Posso consigliarti il Firefly della Magic Fluke come buon banjolele, sicuramente più sobrio degli altri, ma la Magic Fluke è famosa per fare ottimi strumenti dal punto di vista costruttivo.
    Poi, deve piacere.
    Spero di esserti stato utile

    in risposta a: Programma di studio per autodidatta #38804
    dstones
    Membro

    Ciao,
    parto dal presupposto che non so esattamente a che livello sei e che non sono un insegnante quindi prendi quello che ti dico con le molle.

    Andare a tempo è essenziale 🙂 io non lo metterei come quarto punto, ma come 1°.
    Prima di tutto (anche per rendere l’apprendimento meno noioso) parti studiando semplici canzoni, per poi passare a sempre più complesse.
    Su youtube trovi molti che fanno tutorial in tal senso.
    Te ne segnalo due che a me piacciono molto perchè sono molto chiari : UkuleleTeacher e Cynthia Lin.

    Ma se sei già a buon punto, io studierei prima di tutto gli strumming pattern.
    E solo dopo i pattern di fingerpicking (anche qui su internet ne trovi parecchi).
    Poi cercherei di studiarmi la teoria degli accordi, ovvero come si formano e prendere confidenza con gli accordi rivolti (metodo Bosko o CAGFD che dir si voglia).
    Poi passerei al circolo delle quinte e progressione degli accordi in una chiave.
    Le scale e i giri armonici dovrebbero arrivare di conseguenza con un po’ di teoria musicale che avrai già studiato con quello che ho scritto nella riga prima.

    Spero di essere stato utile.
    Ciao

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38801
    dstones
    Membro

    Visto che l’accordatura di do è sol,do,mi,la e quindi devi ABBASSARE il tuning di un tono (hai scritto sib come 1° corda ma credo ti riferissi al Si… perchè non ho mai sentito corde in ADF#Bb, mentre in ADF#B sì… ma potrei sbagliare… comunque se hai ragione tu la prima corda la abbassi solo di un mezzo tono) direi che non avrai nessun problema di “rottura” da troppa tensione, al limite le sentirai molto molli e avrai un po’ di buzz… poi se suoni da solo e senza un cd o mp3 sotto (quindi senza riferimenti esterni), puoi suonare comunque in ADF#B tenendo il fingering di GCEA (insomma, fai finta di…) così intanto ti inpratichisci con le posizioni degli accordi.

    Non ho capito il discorso del sol3 (purtroppo o per fortuna le mie conoscenze di armonia sono tutte anglosassoni, quindi uso la notazione inglese)… tutti gli ukulele soprano hanno una quarta corda di G(sol)4, in quanto rientrante (quindi più alto del C e solo un tono sotto la prima corda di A) .. quasi tutti… in uno dei miei ho messo il Lowg (quindi G3).
    Ho provato a vedere su wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Ukulele la traduzione del pitch delle corde è tutta sbagliata.. tra l’altro fa sembrare che sol2 do3 mi3 la3 i soprani abbiano normalmente un lowG che non è vero (se guardi la pagina in inglese è molto più chiara).
    Poi magari secondo la convenzione italiana di armonia è corretta (anche se non credo), ma mi sembra terribilmente anti intuitiva a differenza della notazione inglese.
    Ok, ho finito l’inutile invettiva 🙂

    in risposta a: Problema corde & tasti ukulele Tenor #38799
    dstones
    Membro

    Ottima scelta !
    I concert sono molto più facili da suonare.
    Però se posso darti un consiglio, affidati a marchi conosciuti, anche se devi spendere qualche euro in più.

    in risposta a: Problema corde & tasti ukulele Tenor #38797
    dstones
    Membro

    La buona notizia è che l’action sulla 4° corda è più o meno corretta (forse sarebbe meglio un filino meno sulla 12° ma proprio un filino), quindi quella è la tensione normale del tenore (ti avevo detto che è molto più duro di un soprano o di un concert) e devi farti un po’ di ossa prima di sentire un tenore “comodo”. I primi giorni i crampi sono assicurati. Almeno, io li ho avuti.
    La brutta notizia è che hai un problema.
    Lo slot della prima corda è più profondo della quarta ??? Ok, questa non l’avevo mai sentita.
    Probabilmente ti hanno montato un capotasto difettato, o l’hanno limato male quindi non pari, se tutto va bene e il manico e la tastiera sono effettivamente dritti. Ma è un grande “se”.

    Ora, davanti a te hai diverse opzioni :
    1) Andare da un liutaio. Il problema è che probabilmente per metterlo a posto ti chiederà più o meno 60€… che è il costo dell’ukulele.
    Ne vale la pena ? A te decidere.
    2) Comprare su ebay un capotasto nuovo di plastica (5/10€) della stessa larghezza di quello che hai. Poi estrai quello vecchio e incolli quello nuovo.
    https://www.youtube.com/watch?v=6SJ32cGQzg8 per vedere come estrarre il capotasto vecchio.
    Certo, non siamo sicuri che il manico non sia storto, ma sicuramente se lo slot della prima corda è più profondo rispetto alla 4° sicuramente qualcosa miglioriamo. Togli il rialzo del ponticello e cerca di mettere tutto a 1mm e 2.5mm al 12°.
    Richiede un po’ di manualità, tanta pazienza e voglia di documentarsi e tempo di lavoro, ma con questo dovresti risolvere almeno buona parte dei tuoi problemi.
    3) Per gli stessi soldi (ma meno sforzo) cambi le corde con qualcosa di più morbido. Aquila Red o Living Water Low Tension, o al limite, anche Aquila Lava, ma forse sono più indicate le altre. Risolve i tuoi problemi ? Non credo. Almeno può risolvere il problema delle corde “dure”, ma il problema è che hai un’action troppo bassa da una parte ed è quello che crea i buzz. Diciamo che con quell’action storta non è certo facile da suonare, ma magari i buzz non ti infastidiscono così tanto.
    4) Tentare di restituire l’ukulele facendone notare i pesanti problemi di costruzione, ma dipende dove l’hai comprato, se online o negozio fisico o privato.

    Purtroppo a parte l’ultima, non ci sono soluzioni ” a costo zero”. Conviene investire denaro nel cercare di mettere a posto un ukulele da 70€ non sapendo quanto alla fine andrai a spendere alla fine ? Magari ti va bene e con 10€ e un po’ di lavoro risolvi quasi tutti i problemi, magari invece risolvi poco o nulla.

    Questo devi vedere tu.
    Io personalmente forse, se non riuscissi a restituirlo e ne avessi la disponibilità economica, cercherei di rivendere questo ukulele ad un prezzo ragionevole per recuperare qualcosa (realisticamente forse la metà) cercherei di risparmiare qualcosa e comprerei qualcosa di più affidabile, magari anche solo un concerto o un soprano per spendere qualcosa in meno (e poi sono molto più morbidi da suonare).
    Gli unici due marchi economici poco famosi ma di indubbia qualità che mi sento di consigliare sono i bamboolele della moselele (che è in laminato di bambù) e i mahilele che sono in ABS (ma suonano benissimo nonostante costino più o meno 50€). Altrimenti affidati a marchi famosi tipo Kala (che è una garanzia anche nella fascia entry level). Ti menzionerei anche Kanile’a con gli Islander ma ho avuto una brutta esperienza.
    Per il resto è una giungla in cui avventurarsi (specie se con un budget sotto i 100€) equivale a grosse probabilità di prendere una cantonata.
    Ma ti ripeto, questo è quello che farei personalmente. Magari invece vuoi provare l’ebrezza della liuteria fai da te, allora buttati 🙂
    io l’ho fatto con un MT-4 settato da bestia (3mm di action sul primo tasto… ti lascio immaginare la fatica a fare i barrè) … i risultati non sono stati perfetti e ci è voluto un bel po’ di tempo, ma ho imparato tantissimo. Oppure alla fine i problemi di buzz non sono così gravi e preferisci cambiare solo le corde.
    Vedi tu.
    Buona fortuna e se hai bisogno, sono qui.
    Ciao

    in risposta a: Problema corde & tasti ukulele Tenor #38795
    dstones
    Membro

    Figurati, nessun problema, anzi.
    Allora, cominciamo : purtroppo sì, da un tenore da 70 euro ci si deve aspettare un po’ di guai.
    Non è sempre vero che più spendi più lo strumento è facile da suonare e il suono è bello, ma è una buona approssimazione.
    Tieni conto anche i tenori sono MOLTO più duri dei soprano per via della tensione maggiore delle corde (da cui deriva anche il maggiore volume insieme alla cassa più grande) e su questo ci si può fare abbastanza poco.
    Non disperare però.
    Prendi un righello, meglio se con i decimali dei millimetri, ma non è così importante.
    Ora misura la distanza tra le corde e il primo tasto (nella parte metallica) e fai la stessa cosa al 12° tasto.
    Se misurano rispettivamente 1mm e 2,5 mm più o meno, l’action (ossia la distanza corde/tasti) è fondamentalmente corretta, altrimenti il tuo problema è (anche) lì.

    Fai caso ad una cosa : le corde sono più dure da mettere nella posizione corretta nei primi tasti o anche verso il 7° ?
    Cosa intendi col “suono cambia” ? Diventano “mute” quindi non suonano se non con un suono “stoppato” o suonano ma con una tonalità diversa ?

    Poi metti l’ukulele per quanto possibile in pari con la tastiera verso l’alto e chinati sul corpo guardando il manico.
    E’ in pari o è storto ? Se non riesci a vederlo (perchè non è semplicissimo) puoi fare una semplice prova : misura l’action come ti ho detto prima sulla 4° corda e sulla 1° (che hanno quasi lo stesso diametro). La misura è fondamentalmente uguale oppure è diversa ? Indicativamente di quanto ?

    Il buzzing che sentivi lo sentivi su tutte le quattro corde o solo su una o due ? E di quanto hai alzato il ponticello ?

    Così cominciamo a scremare un po’ di possibilità.
    Fammi sapere
    ciao

    in risposta a: Problema corde & tasti ukulele Tenor #38793
    dstones
    Membro

    ok aspetta, non ho capito.
    Il problema di buzzing è certamente dovuto da un setup errato. Per ovviare a questo hai alzato il ponticello, ma facendolo senti le corde più dure. E’ naturale, alzando le corde devi metterci più forza per premerle e quindi le senti più dure.

    Quello che non ho capito è : le corde sono sempre state dure, o lo sono diventate dopo l’alzata del ponticello o addirittura dopo ?
    Prima riuscivi a tenere per più tempo il “si” o sul tenore hai fatto sempre fatica ?

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38791
    dstones
    Membro

    D’accordo a metà.
    A livello di suono, gli Ohana sono praticamente gli unici a fare All-solid ad un prezzo abbordabile (200€ su per giù) e su cui c’è un consenso positivo praticamente unanime.
    Detto questo, a livello di finiture i Kala sono fatti in Cina (quindi far east) e posso dire che quelli che ho provato sono impeccabili.
    Gli Opio vengono fatti in Tailandia (ancora far east) ma anche qui le finiture sono perfette.

    E’ ovvio che quelli fatti in hawaii siano più rifiniti… ma lì a meno di 800€ trovi poco/nulla.
    Fare un confronto a livello di estetica/finiture tra un Kala all-solid o un Opio e un Ohana ha poco senso, per il semplice fatto che a parità di materiali, gli Ohana costano la metà.

    Per cui ti dico, in quella fascia di prezzo, se vuoi un all-solid Ohana è la scelta migliore.
    Tra l’altro c’è un utente italiano su ukuleleunderground che ha l’sk-38 (tale Sualzo) e ne parla benissimo.
    Se hai delle domande su quel modello, potresti provare a contattarlo.

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38788
    dstones
    Membro

    I Koalana (che sono la serie di Koaloha laminato) hanno indubbiamente un suono meno ricco degli Ohana.
    I Koalana non li ho mai suonati quindi non so dirti quanto “piatti” siano (la versione all-solid Opio invece causa inondazioni di bava ad ogni tocco delle corde).
    Certo sono laminati e quindi non ti devi preoccupare del movimento del legno ed è molto più robusto, ma se cerchi un suono pieno e ricco, vai con l’all-solid, o almeno con uno con il top in solid wood.
    Ti dico, sentendo in giro sono tutti piuttosto entusiasti degli Ohana, e anche gente che ne capisce un bel po’ (Mim ad esempio ne parla benissimo e lei ne vende di ukulele). Magari non sono perfetti a livello estetico, ma da quello che leggo il suono è di tutto rispetto.
    Di contro i Kala (tanto per fare un esempio) sono molto belli esteticamente, ma il suono proprio non mi convince (eccezion fatta per la versione Travel che invece ha un suono veramente bello, vuoi anche per il top solid in abete, e anche questo te lo dico “dal vivo”).
    Se dovessi scegliere a pari prezzo tra un Kala laminato e un Ohana non avrei dubbi : prenderei un Ohana.

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38786
    dstones
    Membro

    Hmmm… boh forse allora è una caratteristica di Ohana. D’altra parte Ohana mette sul mercato all-solid ad un prezzo veramente basso (KoAloha tanto per fare un esempio parte da più del doppio per un all-solid di mogano).
    Forse il controllo qualità non è dei migliori. Degli Ohana avevo letto che il setup uscito dalla fabbrica non era dei migliori, ma non sapevo che avessero anche difetti estetici evidenti.
    Probabilmente anche tutti gli altri che fanno all-solid ad un prezzo molto basso (Kamoa ad esempio) hanno lo stesso problema…

    Bisogna vedere quanto per te è importante l’estetica…

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38784
    dstones
    Membro

    Anche Ken dice che il modello Sk-38 a livello estetico presenta qualche difetto, ma credo sia in qualche modo voluto (leggansi dicono al cinese che li assembla di non farsi troppe pippe estetiche), perchè il Martin style 2 a cui si ispira era così.

    La foto che ti hanno mandato è di un sk-38 ?

    Poi ti dico, io preferisco suonare un ukulele brutto ma con un suono eccezionale che un ukulele bellissimo con un suono mediocre… ma son gusti.

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38782
    dstones
    Membro

    Effettivamente… comunque oggi per curiosità ho visto che il counter di bax è sceso a 4 gg.

    in risposta a: Nuove corde per il mio ukulele #38781
    dstones
    Membro

    Ottima scelta ! Facci sapere come è andata. Guarda solo il video su aquila corde per vedere come montarle e se hai dubbi, chiedi pure.
    Io ne ho montate un bel po’ 🙂

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38778
    dstones
    Membro

    Potresti provare anche a contattare quelli di http://www.eaglemusicshop.com, che sono inglesi e ce l’hanno disponibile e fanno il setup.
    Non li conosco personalmente, ma ho letto buoni commenti online. Però con le spese di spedizione sfori i 230€.

    in risposta a: Ciao a tutti, sono Mario #38776
    dstones
    Membro

    Com’è finita poi ? Aspetti il 38 o hai optato per il 35 ?

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 51 totali)
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.