YOUkulele Camp – Logistica e pernottamenti

Aloha Forum Eventi YOUkulele Camp – Logistica e pernottamenti

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 91 a 105 (di 108 totali)
  • Autore
    Post
  • #23869
    Anonimo
    Ospite

    @elwoodjcod:

    In home page nell'articolo sul camp trovi questa esauriente frase

     

    Ulteriori informazioni dettagliate sul programma dell’evento, sugli artisti presenti e sulla lotteria sono a disposizione sul sito http://www.mercatinodellukulele.it

     

    Chi cerca trova

    #23870
    Anonimo
    Ospite

    elwoodjcod mandami l’indirizzo email con cui l’hai acquistato e ti rimborso : )

    #23872

    @ elwoodjcod: io ho acquistato altri libretti online, e mi pare che quelli di jt diano molto di più per molto meno.

    e mi fermo qui per evitare polemiche con chi ha inserito un unico messaggio di quel tenore nel forum… spero che gli altri ti conoscano meglio per risponderti tanto gentilmente.

    #23873
    Ross
    Membro

    quoto calcatreppola e mi limito

    #23874
    vitt
    Membro

    oh, non so, ma a me sono stati molto ma molto utili, anzi lo sono ancora adesso. certo se uno sa già suonare alla grande, leggere le tablature, strummare da dio ecc. non serve che li aquisti… ma chi inizia ed è appunto preso dal panic il NO PANIC è la soluzione ideale. anzi mi prenoto il 4…

    #23875
    sarayu86
    Membro

    oh oh che toni accesi si avvertono!!però son d'accordo con calcatreppola!

    ma ciaooo a tutti dopo tanto!!!scrivo ora che siete tutti al raduno =( spero di riuscire a vedervi almeno domenica e nel frattempo divertitevi tantoooooo!!un abbraccio a tutti!

    #23876
    pablues
    Membro

    non è corretto criticare in pubblico.

    complimenti a jontom per l' umiltà.

    io non li ho mai visti questi manuali ma molti ne parlano bene.

    e poi se non ti è piaciuto il primo perchè hai comprato il due e il tre?  bah……

    #23877
    elwoodjcod
    Membro

    avete perfettamente ragione…mi scuso per le mie esternazioni…sono stato anche a caldogno oggi pomeriggio e mi sono sentito uno schifo per il tono che ho usato nei confronti di persone che si impegnano per una passione…io continuo ad essere incazzato e ora vi spiego il perché pero’ non volevo prendermela ne con gli organizzatori ne con l autore di no panic.il mio dire e’ questo: e’ parecchi anni che studio la tromba e la chitarra classica presso un istituto e basandomi sulla storia di ciascun strumento posso sbizzarrirmi a studiare mesi manuali anche di un solo autore…potrei volendo dedicare la mia vita anche solo a studiare l’800 e i relativi autori…possibile che per uno strumento così celestiale come l ukulele non vi sia una storia,una letteratura adeguata e testi di autori che questa storia l han fatta? io mi sento imprigionato nell’apprendimento…parlando per sommi capi non se ne esce da giro di do,strumming e qualche cover dei Beatles…non esiste il bach, il paganini,lo chopin dell’ukulele?e se si dove posso attingere le conoscenze di ciò? Vedevo oggi un Po di workshop del ragazzo inglese con il codino e i suoi insegnamenti giravano sempre attorno alle basi…non c’ e’ nulla di più avanzato? Rinnovando le mie scuse e complimentandomi nuovamente con chi si da da fare vi saluto e vi auguro una buona continuazione di camp…

    #23878

    much better, elwoodjcod…. your are growing…

     

    forse non ti sei fermato a sentire il workshop di max… che ha mandato in pallone più di qualcuno di noi alla sua sinistra, da dove non si vedeva nulla laugh e il suo workshop non era assolutamente per “avanzati”!

     

    adesso che ti sei sfogato e ti sei spiegato, ti posso dire che ciò che tu vivi con l'ukulele è sempre più frequente anche in altri ambiti. Io faccio ricerca superiore di linguistica e su certi argomenti non c'è nulla se non informazioni di base, tra l'altro non spiegate e realizzate così bene come quelle di ukulezaza (che è belga) e per inciso: per molti come me, ultradilettanti allo sbaraglio, quelle di remco (è il suo nome) già non sono più soltanto basi.

    d'altra parte in questo camp i workshop sono stati gratuiti… grazie ancora a tutti quelli che si sono sbattuti per questo!

    forse qualcuno di chi hai visto fa anche lezioni private, al tuo livello dovresti cercare quelle (anche perché posso pensare che tu rispetto a me non hai bisogno che ti si spieghi le tre posizioni possibili per un do, magari un Do7-9 eccetera, per cui non ha senso trovarti con una massa di persone di cui 3 anno già fare le cose e gli altri rappresentano una varietà mirabile di umanità ukulelistica). In effetti, come puoi pensare che una cosa che si intitola “No Panic” sia per avanzati???

     

    sulla storia dello strumento, devi anche tenere conto che la moda per l'uke sta rinascendo ora e deve scontare l'idea di essere uno strumento quasi giocattolo, senza una sua dignità come la tromba, per esempio, o la chitarra,con cui deve necessariamente misurarsi. forse siamo abituati male… potresti cominciare tu a scrivere una storia o manuali avanzati.

    #23879
    pablues
    Membro

    ragazzi non scherziamo!

    le corde dell' ukulele hanno la stessa distanza tra le note (scusate, non mi viene come si dice a livello tecnico) che ha la chitarra.

    è solo la chiave a cambiare.

    tutto quello che è fattibile con le prime quattro corde della chitarra è fattibile anche sull' ukulele.

    musica classica compresa.

    non vedo dove sia il problema……. basta studiare chitarra e adattare tutte le note che si vogliono fare su quelle quattro corde.

    io non sarei in grado, ma per chi studia musica non dovrebbe essere difficile.

    forse chi ha iniziato a farlo ha visto possibilità infinitamente maggiori su altri strumenti quali ad esempio chitarra o pianoforte….. ma come potremmo dargli torto? se sei proprio così arrabbiato fallo tu. 

    io sono del parere che l' ukulele si presti a qualsiasi musica, anche estremamente complessa, ma il segreto del suo fascino sta nel sound, non nella versatilità dello strumento in se.

    se un jazzista passa dall' uke al pianoforte è per necessità, per allargare gli orizzonti.

    ma un jazzista che ama l' ukulele non lo abbandonerà mai, nemmeno dopo 30 anni di pianoforte, perchè nessun piano potrà mai darti quel sound.

    a volte il segreto per fare musica con la M maiuscola è la semplicità…. un mio amico una volta mi ha sentito fare una ballata country (semplicissima, praticamente da dilettante) con la chitarra acustica (sol do re) e mi ha detto:  ''io sto intere sere a pensare agli arrangiamenti e tu con tre accordi fai una musica assolutamente più fluida e più vera''.

    #23882

    pablues, ti sento appassionnato! che bello… spero che quando sarò a milano potrò sentirti dal vivo!

    #23883
    pablues
    Membro

    speriamo di vederci presto allora!  smile

    #23893

    @elwood: secondo me, la musica si impara – perlopiù –  suonandola o andando 'a bottega' da chi ha l'esperienza e più conoscenza.

    I manuali sono utili, certo, ma rimangono comunque manuali. La musica è perlopiù un fenomeno acustico (anche se i coscioni di Beyoncè su Mtv tendono a far pensare ad altro, alle volte). La scrittura musicale (spartiti e quindi manuali) è un piccolo (piccolissimo, attenzione) aiuto per tramandare la musica, ma NON è musica; in alcuni ambiti musicali è una risorsa insostituibile, certo, ma dai limiti enormi. Sulla carta non possiamo annotare tutte le sfumature timbriche ritmiche e/o dinamiche riproducibili con uno strumento musicale. La maniera migliore per capire la musica è ascoltarla (ai concerti, dai dischi, da un maestro) e cercare di riprodurla, per poi capirne il segreto.

     

    Capisco la frustrazione di fronte alla mancanza di testi, ma non puoi paragonare l'ukulele alla chitarra classica o alla tromba. L'ukulele è 'nato' nel 1890 e rotti, ed ha avuto sempre un utilizzo in ambito folk e pop (ovvero ambiti in cui la scrittura musicale è pochissimo utilizzata, e ignorati dalla didattica seria, almeno fino a pochissimo tempo fa). La tromba moderna (coi pistoni) nasce intorno agli anni '30 del diciannovesimo secolo, ma era già utilizzata da secoli come strumento in orchestra. (sulla chitarra non mi esprimo, che non ne so granché, ma ha comunque una storia moolto più lunga dell'ukulele). Inoltre sulla chitarra si sono espressi fior di compositori (sulla tromba molto meno, data la relativa novità del meccanismo a pistoni che permette di fare tutte le note; sai che pizza sentire solo gli armonici tutto il tempo?).

    Il fatto che non esista un manuale (di quelli che dici tu) sull'ukulele è dovuto al ruolo molto marginale (volenti o nolenti la storia è questa qua) che lo strumento ha avuto nei decenni della sua giovane vita; è sempre stato visto alla stregua di un giocattolino (e molti ukulelisti lo hanno affrontato come tale), da utilizzare con fini perlopiù comici, o come strumento utile per avvicinarsi alla musica (anche i manuali storici sono perlopiù indirizzati a principianti).

    Ma tu sei proprio sicuro che ti servano tutti questi manuali? Come dice Pablues, se già suoni la chitarra e conosci un poco l'armonia non dovresti aver problemi a capire l'ukulele e applicare le tecniche chitarristiche alle 4 corde.

     

    Infine, il Bach, Chopin o Paganini dell'ukulele non esiste. Per me, quello che più si avvicina a questo ruolo, forse era Roy Smeck, sulla cui tecnica era basata quasi tutta la lezione di Remco che hai citato anche tu.

     

    Buon divertimento, che la musica è divertirsi e suonare cose belle, non dimentichiamocelo.

     

    #23894

    ecco Roy (spero pigli o' link).

     

    #23900
    elwoodjcod
    Membro

    ringrazio per le risposte ma voglio soffermarmi su quella ultima di Enrico che mi ha suggerito Roy smeck…mi piace un sacco, mi ha fatto venire una voglia matta di studiare…hai altri ukulelisti di tal calibro da consigliarci? Fenomenale grazie ancora…

Stai visualizzando 15 post - dal 91 a 105 (di 108 totali)
  • Il topic ‘YOUkulele Camp – Logistica e pernottamenti’ è chiuso a nuove risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.