Unghie diaboliche

Aloha Forum Uke 360° Unghie diaboliche

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 21 totali)
  • Autore
    Post
  • #15173
    Marco
    Membro

    amazed

    ciao a tutti.
    da un pochettino mi son comprato un ukino.
    premetto che sono un chitarrista plettromane convinto. negli anni mi sono dimenticato dei “diti” della mano destra ed ho sempre fatto tutto col mio adorato plettro.

    ora col pulciazzo mi trovo in difficoltàcon lo strum.
    cioè: mi sono scoperto in grado di usare la mano (il che è una grandissima conquista cheeks) ma l’attacco troppo morbido sulle corde non mi piace assoutamente.
    mi spiego: lo strum non ha l’attacco che vorrei.
    ho le unghie cortissime e lo strum mi sembra troppo morbido e manca di volume.

    per risolvere il mio dramma… too_sad
    devo aspettare che mi crescano le unghiette oppure esiste un modo per fare un attacco un po’ più deciso senza unghie senza per questo stuprare le corde?

    help!!! adore

    #33144
    Jontom
    Amministratore del forum

    premesso il mio motto MAI SCHIAVI DELLE UNGHIE LUNGHE, va detto che l’attacco dell’unghia… è semplicemente l’attacco dell’unghia :D
    puoi sempre ovviare col plettro ma lì sarebbe un po’ troppo ed il risultato è discutibile e secondo me stravolge un po’ troppo il suono tipico dell’ukulele.

    jake shimabukuro non ha unghie lunghe. dipende dall’angolazione, da come colpisci le corde… a meno che tu non abbia unghie da 2cm puoi tranquillamente ragionarci sopra e plasmare la tua “pennata”

    #33145
    Marco
    Membro

    @Jontom said:

    premesso il mio motto MAI SCHIAVI DELLE UNGHIE LUNGHE, va detto che l’attacco dell’unghia… è semplicemente l’attacco dell’unghia :D
    puoi sempre ovviare col plettro ma lì sarebbe un po’ troppo ed il risultato è discutibile e secondo me stravolge un po’ troppo il suono tipico dell’ukulele.

    jake shimabukuro non ha unghie lunghe. dipende dall’angolazione, da come colpisci le corde… a meno che tu non abbia unghie da 2cm puoi tranquillamente ragionarci sopra e plasmare la tua “pennata”

    grazie dell’hint!

    l’uku plettrato è in effetti un po’ stravoltino. suonato per un po’, ma da chitarrista “duro”… ho dovuto optare per un plettro morbido e andarci davvero lieve per non uccidere il suono.
    quindi mi son detto “sei dotato di mano ergo usale”.

    sull’angolazione… è vero. ma sono ancora un po’ scomodino.
    è un po’ come passare dall’abbracciare un donnone allo spupazzarsi uno scricciolo sexy_girl
    e quindi ho un po’ di difficoltà a trovare il suono.
    stasera ci ragiono ben bene su come impostare amazzandomi di giri armonici. smile

    #33159
    Gianlucauke
    Membro

    Ciao :D
    son chitarrista pure io come consigli sono ottimi quelli di Jt. Come chitarrista ti dico inizialmente ho avuto la stessa difficoltà ma pian piano ti ci abitui, per dare più attacco/forza potresti provare a pizzicare sempre con le dita e in maniera più forte, come un chitarrista di chitarra classica.. per il resto… dipende molto da come le metti le dita se usi unghie e polpastrelli.. io ho provato a suonare sia con le unghie che senza e mi trovo meglio senza, con le unghie lunghe devi sistemartele in modo da non incepparti mentre fai le pennate, capita spesso.
    Io a seconda se il suono deve essere più dolce o più duro cambio tra polpastrello e unghia all’inizio ti rincoglionisci un po se sei abituato solo al plettro però dopo viene bene…
    ps.: i plettri per uku sono in lana (tessuto compattato) o in pelle e sono “strani da tenere” ma comunque sia non ti danno il suono desiderato.. te li sconsiglio, io li ho comprati e ho finito per non usarli ;)

    pps.: HAVE FUN!!!!!!! hangloosehangloosehangloosehangloosehangloose

    #33161
    Jontom
    Amministratore del forum

    Comunque per quanto riguarda lo strumming con l’attacco un più percussivo, dai un’occhiata a una tecnica che ho tirato fuori tempo fa e che utilizzo quasi sempre, il Ghost Stroke. La trovi sulla Masterclass di No Panic e su Country Uke.

    #33186
    Gianlucauke
    Membro

    @Jontom said:

    Comunque per quanto riguarda lo strumming con l’attacco un più percussivo, dai un’occhiata a una tecnica che ho tirato fuori tempo fa e che utilizzo quasi sempre, il Ghost Stroke. La trovi sulla Masterclass di No Panic e su Country Uke.

    mmm…. essì mi sta venendo sempre più voglia di prendere il no panic masterclass lol

    #33191
    Marco
    Membro

    ragazzi, ho variato l’angolazione de “il dito” adore

    la situazione è migliorata: ora al posto di sfiorate col polpastrello gli do giù di unghia in una posizione ad uncino.

    il problema è che ora a darci le unghiate (anche se le mie ripeto sono ultracorte) devo fare attenzione all’upstroke.
    ma il suono sta lentamente migliorando. almeno ho un attacco leggermente più incisivo.

    prima non si posteva sentire. alla fine ad accarezzare tutto col polpastrello dell’indice avevo un suono ovattato che di ritmo non aveva mica nulla frown

    grazie a tutti dei consigli.
    ma voglio di più: bad_smile1
    mi sono scoperto a dar aria al braccio. devo tenerlopiù incollato al pulciettino e muovere solo il polso?

    PS: riguardo al ghost stroke, se non ricordo male non è una specie di tu-tum con corde stoppate che comncia in controtempo?

    #33194
    Jontom
    Amministratore del forum

    no in realtà il ghost stroke credo di averlo inventato io…
    cioè, è un modo percussivo in cui suono i downstroke senza muovere la mano, particolarmente utile durante un fingerpicking. l’ho chiamato “ghost” perché in realtà lo fai col medio “nascosto” mentre pollice e indice continuano ad arpeggiare.

    ovviamente lo puoi usare anche durante un semplice strumming, anzi… alla fine sono più le volte che lo utilizzo così. la particolarità è che l’attacco è più potente rispetto ad uno stroke accentuato con le 4 dita perché invece di colpire le corde le fai vibrare sbattendo sulla tastiera, dando quindi un colpo aggiuntivo.

    magari esiste già… ho cercato in lungo e in largo ma non credo di averlo mai beccato. quantomeno non credo di averlo mai visto teorizzato da qualche parte.

    #33198
    Gianlucauke
    Membro

    non so se ho capito bene ma da come ho capito forse l’ho visto fare da Sarah Maisel in un video dove usa il medio mentre arpeggia un jazz però bella JT ;)

    #33199
    Jontom
    Amministratore del forum

    @Uedra said:
    mi sono scoperto a dar aria al braccio. devo tenerlopiù incollato al pulciettino e muovere solo il polso?

    diciamo che a grandi linee è così. se provi a suonarlo in piedi ne avrai la prova tangibile. bye

    #33202
    Marco
    Membro

    @Jontom said:

    @Uedra said:
    mi sono scoperto a dar aria al braccio. devo tenerlopiù incollato al pulciettino e muovere solo il polso?

    diciamo che a grandi linee è così. se provi a suonarlo in piedi ne avrai la prova tangibile. bye

    almeno alleno i riflessi da gatto ad anticipare le cadute del pulcino! tongue

    mi slogherò il polso.
    ed ho fiutato anche delle cose strane del tipo che con l’uku sembra ci voglia compostezza.
    ditine precise. pressione giusta che sennò le corde di nylon le tiri troppo e l’accordo stona, giusta energia alla pennata, occhio al polso che va sciolto.

    son solo le paranoie del niubbo? ops

    #33207
    Jontom
    Amministratore del forum

    no no è proprio così!
    sono tante piccole cose che messe insieme costituiscono un approccio allo strumento diverso da quello che hai con la chitarra.
    eventualmente dai un’occhiata a “dalla chitarra all’ukulele”, lo trovi sul menu in alto sotto “imparare a suonare l’ukulele”

    #33209
    Ross
    Membro

    aggiugiamo una chicca … qualche consiglio per indurirle!!!! le unghie!!!

    #33567
    Marco
    Membro

    mi sono fatto crescere un pochetto le unghie e devo dire che l’attacco è migliore.

    però non so se sono davvero le unghie oppure perchè faccio rotolare il polso con più fiducia in me stesso sexy_girl

    #33580
    Jontom
    Amministratore del forum

    @Uedra said:

    @Jontom said:

    @Uedra said:
    mi sono scoperto a dar aria al braccio. devo tenerlopiù incollato al pulciettino e muovere solo il polso?

    diciamo che a grandi linee è così. se provi a suonarlo in piedi ne avrai la prova tangibile. bye

    almeno alleno i riflessi da gatto ad anticipare le cadute del pulcino! tongue

    mi slogherò il polso.
    ed ho fiutato anche delle cose strane del tipo che con l’uku sembra ci voglia compostezza.
    ditine precise. pressione giusta che sennò le corde di nylon le tiri troppo e l’accordo stona, giusta energia alla pennata, occhio al polso che va sciolto.

    son solo le paranoie del niubbo? ops

    sai per quanto riguarda la pressione, dipende anche dal tipo di corde e dallo strumento.
    ad esempio con le red, questo problema viene limitato al 99% e te ne accorgi soprattutto sugli ukulele di fascia medio bassa.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 21 totali)
  • Il forum ‘Uke 360°’ è chiuso a nuovi topic e risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.