Setup capotasto e selletta ( Nut&saddle per gli anglofoni)

Aloha Forum Hospital Setup capotasto e selletta ( Nut&saddle per gli anglofoni)

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 14 post - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Autore
    Post
  • #13938
    doppiosogno
    Membro

    Salve a tutti,
    ho comprato due ukulele da regalare a due bambini (solo così prima o poi conquisteremo il mondo!!hihihi),pagati pochissimo (20 euro l’uno) ma già con corde AQUILA che li aspettano ,purtroppo come tutti gli ukulele economici hanno problemi di intonazione,in questo caso però i problemi sono enormi visto che il capotasto in un caso è troppo alto e quindi già al terzo tasto sale di un semitono rispetto al normale,nell’altro caso è troppo basso e le corde friggono manco fossero arancini e crocchè 😀 .Il caso vuole che abbia degli ossi in più per ukulele,già sagomati e compensati addirittura…dovrei solo regolare le altezze.Ecco,per caso qualcuno di voi (mi rivolgo perlopiù ai liutai come Vale “The Pen” Pennisi o a skank) saprebbe consigliarmi un testo per capirne di più circa queste regolazioni???Qualcosa tipo un algoritmo da applicare quando lo strumento è senza nè capotasto nè selletta per regolare intonazione ed action..oppure se ne avete tempo e voglia di spiegarmi passo passo come si effettuano queste regolazioni?So che spendendo qualcosina in più avrei comprato due ukulele pronti all’uso,ma a dire il vero li ho presi così,sia perchè i bambini sono piccoli e quindi li distruggeranno a breve sia perchè voglio FARMI LE OSSA (mai termine fu più azzeccato!hahahaha) in questo ambito…ciao e Mahalo assai assai a chi avrà voglia di darmi una mano!

    Daniele

    #21639
    doppiosogno
    Membro

    Tipo vorrei sapere per prima cosa:devo iniziare a scegliere l’altezza del capotasto o della selletta????E che altezza deve essere?

    #21642
    Ross
    Membro

    invochiamo gli esperti così qualcosina la impariamo tuttiembarassed

    #21742
    Frittola
    Partecipante

    si però Doppio, sono offTopic, lo sò, ma ad un palermitano non si può scrivere “arancini e crocché”. A me ci devi dire ARANCINE e crocché (ma se le crocché le chiami CAZZILLI è meglio)   😀

    #21752
    keletigui
    Membro

    arancinE!anche se gli ukulelisti vulcanici del catanese avranno da ridire..io e frittola facciamo il nostro dovere di panormiti!

    #21753
    Skank
    Membro

    Ciao Doppiosogno..

    rispondo con la speranza di essere smentito ma non esistono algoritmi precisi per definire le altezze..purtroppo o per fortuna il legno è un materiale naturale non standardizzabile..

    per i problemi che hai riscontrato si dovrebbero prima capire le cause ma in linea generale potresti:

    per il primo di limare l’action con una lima stretta cercando di ricreare perfettamente l’angolo, attenzione però, bisogna andare con estrema calma altrimenti iniziano a friggere le corde a vuoto..in questo caso si risolve con una goccia di attac (lasciala seccare) che crea uno strato di spessore e di nuovo lima per raggiungere il risultato ottimale..

    per il secondo se non friggono a vuoto ma solo premendo i tasti ti suggerirei un metodo antico quanto banale..prova ad infilare delle striscioline di carta sotto il ponte così da alzare leggermente le corde.. l’alternativa è limare la tastiera esiste in commercio uno strumento fantastico si chiama KATANA ed è prodotto da un italiano naturalizzato in giappone..mi sono fatto un regalo come Mercatino..naturalmente non è il caso di spendere più soldi di strumenti per riparare del valore effettivo dello strumento..

    Spero di non aver sparato troppe c..te credo che Penna abbia suggerimenti più soffisticati..

    #21756
    Anonimo
    Ospite

    @skank: “rispondo con la speranza di essere smentito ma non esistono algoritmi precisi per definire le altezze..purtroppo o per fortuna il legno è un materiale naturale non standardizzabile..” dei parametri standard esistono (e sarebbero 2mm di altezza misurati sopra al 12° tasto per le corde di sol e la e 2.5 per il do e il mi) più che altro non si possono standardizzare i musicisti, nel senso che ognuno suona a suo modo…c'è chi gli piace un'action da elettrica rasoterra e altri che gli piace un'action bella esosa tipo resofonica! Bisogna tener conto che più è alta l'action più lo strumento suona FORTE e ha SOSTEGNO…oltre una certa altezza si hanno dei problemi di intonazione però!

     

    Per agire sull'action bisogna capire se è alto il capotasto o la selletta del ponte. Se schiacciando le corde al 3° tasto non c'è aria tra la corda e il 1° tasto il capotasto è troppo basso…invece se c'è troppa aria è troppo alto. quant'è l'aria giusta? dipende dai gusti io direi che 1mm potrebbe essere un giusto compromesso.

     

    Se è troppo alto come dice skank limette e via…e se è troppo basso va bene l'attack (se c'è da alzare poco) se no una striscettina di carta o legno sotto al capotasto.

     

    Settato il capotasto ora bisogna abbassare/alzare la selletta fino ad avere le misure che ho scritto precedentemente. Tutto questo viene fatto su uno strumento che ha una tastiera ben fatta con i tasti rettificata!!!! Se fate un'action a uno strumento che ha i tasti “un pò alti e un pò bassi” fate un bel casino hand

    Per alzare la selletta vanno benissimo le strisce di carta (anche la carta una volta era legno!) per abbassarla incollate della carta abrasiva (una 400 va bene) su un qualcosa di dritto, estraete la selletta e lavorate la parte che si appoggia al ponte…poco alla volta mi raccomando….tolto quel che basta, rimontate il tutto, riaccordate e controllate ancora l'altezza al 12°. se non basta ricominciate e se avete tolto troppo, pezzi di carta….(meno carta c'è meglio è, per dirla tutta non ci dovrebbe essere!!)

    pian piano arriverete alla misura giusta..

    Non son lavori banali, attenzione!!

    #21757
    Anonimo
    Ospite

    Dimenticavo, occhio a limare i tasti skank, bisogna farlo con ragione!! devi essere certo che li stai limando perfettamente in linea, poi li devi far ritornare tondi e poi lucidare se no ti ritrovi con i tasti quadrati e che graffiano le corde!

    #21760
    Ross
    Membro

    e io che pensavo che la katana fosse solo una spadatooth

    più che segreti avete confermato la mia idea il liutaio è un sofisticato preciso e complicato lavoro artigianale e che liutai non ci si improvvisasweat

    #21761
    Anonimo
    Ospite

    molto molto interessante…

    #21772
    doppiosogno
    Membro

    Hehehe grazie a entrambi per le dritte…cmq investigando meglio ho scoperto che in realtà quello che frigge come le ARANCINE e I CAZZILLI (andò meglio cumpari?:D ) frigge non perchè il capotasto è basso ma perchè i fret non sono livellati….gli ho dato una botta di carta vetrata ai fret e ora vanno meglio…quello invece con l’action troppo alta ci ho messo il capotasto in osso ma l’ho limato troppo poco e mi sono venute le vesciche sulle mani perchè ho una grana troppo fine,domani passo a comprarne una più grossa e vediamo come va…cmq ho trovato un video di liuteria interessante coi torrent che spiega la costruzione dalla a alla z di una chitarra…il liutaio (naturalmente con la tastiera già ben livellata) inizia a modellare il capotasto tirando una linea sul capotasto “vergine” già messo in posizione con una matita tagliata a metà e appoggiata sul lato tagliato (in questo modo tira una linea perfettamente pari all’altazza dei frets) ,dopodichè rimuove l’osso al di sopra della linea lasciando 0,5-1 mm tra il taglio e la linea.Fatto ciò crea le scalanature e passa poi a modellare la selletta…Cmq lo so che non è una cosa molto semplice,ma l’ukulele costa 20 euro e non è il mio (un povero bambino avrà un ukulele sfrigolante mi sa…hihihihi) e inoltre avevo voglia di cimentarmi e di imparare..non avrei mai fatto queste cose a uno dei miei,quindi ho colto la palla al balzo!;)

    #21784
    doppiosogno
    Membro

    Inoltre senza gli strumenti giusti risulta tutto ancora più difficile…da me c’è un detto: “Song ‘e fierr che fann ‘o mast” (sono gli attrezzi che fanno il maestro) e in questo caso è particolarmente vero perchè attrezzi generici da falegnameria non sono proprio adattissimi….tra parentesi ho visto i prezzi degli attrezzi su Stewmac.com,costano un botto…una squadretta di metallo per verificare l’altezza dei fret costa 22 dollari!:O

    #21804
    doppiosogno
    Membro

    Oggi ormai mi è salita la scimmia (dopo aver peraltro riparato un portacellulare a ventosa da auto COMPLETAMENTE IN PLASTICA,W le riparazioni casalinghe e no agli sprechi!)
    Mi è venuta una ideona per crearmi una livellatrice fai da te..ingredienti:
    -Una livella in alluminio estruso (che si suppone sia bella dritta!)
    -Nastro biadesivo
    -Carta vetrata (qui mi serve il Vs aiuto,che grana dovrei usare?Un 200-300 va bene???)

    p.s. Farsi le cose da soli rende felici!:D

    #21810
    Anonimo
    Ospite

    400 doppiosogno….magari prima colora tutti i tasti con un pennarello indelebile almeno vedi quali tasti sono bassi e quali sono alti…attento a come li abradi, il peso deve essere constante e ben distribuito! i tasti dopo andrebbero lavorati uno a uno come ti avevo scritto ieri..

    buon lavoro!

Stai visualizzando 14 post - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Il forum ‘Hospital’ è chiuso a nuovi topic e risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.