quoto miukenlita!”non voglio vincolarmi alle tab, sennò non mi diverto”

Aloha Forum Uke 360° quoto miukenlita!”non voglio vincolarmi alle tab, sennò non mi diverto”

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 17 totali)
  • Autore
    Post
  • #15439
    margherita
    Membro

    …..si jt potresti aggiungere ai premium (con qualche euro in più) delle pillole di pentagramma senza tab con pillola video mentre suoni e pronunci le note che stai suonando
    red_heart

    #35828
    Jontom
    Amministratore del forum

    si può fare

    #35834
    margherita
    Membro

    grazie! sono pigra , ho iniziato da autodidatta con la chitarra classica proprio con questo metodo , c’era un numerino sulla nota e uno a fianco per indicare diteggiatura e tasto….non amo studiare hell_boy ma questo metodo mi piace.lol
    odio le tabwink

    #35853
    Jontom
    Amministratore del forum

    però io ti posso assicurare… te lo posso mettere per iscritto… a volte serve solo UN MINIMO di applicazione per avere dei vantaggi infiniti…

    #35858
    buccinson
    Membro

    Diciamo che dipende da che apertura mentale hai nei confronti della musica. L’agenda telefonica del cellulare è un toccasana apparentemente, quando ti perdi il cell poi non sai nemmeno un numero di telefono a memoria.Il mio approccio è di diffidenza rispetto al metodo per quello, se ti metti le pinne per nuotare poi probabilmente non riuscirai più ad essere del tutto libero e autonomo in mare. Nel dubbio è l’orecchio che ci deve guidare…

    #35860
    Jontom
    Amministratore del forum

    ti quoto.
    aggiungendo che non credo di avere MAI aperto uno di quei prontuari con gli accordi per ukulele.

    è anche una questione di investimento… scegli di spendere 10 minuti di più all’inizio per capire come si costruiscono e ti sei risparmiato migliaia di ore dopo alla ricerca del prontuario perduto.

    #35862
    margherita
    Membro

    ma avete ragione…ma che ci posso fare se quando c’è un pentagramma con note musicali sopra e tabs sotto beatedi miei occhi si incasinano

    #35864
    paopao
    Membro

    Io faccio molta molta fatica a interpretare le tab, preferisco il pentagramma semplicemente per abitudine…

    Però trovo comodo avere pentagramma + tabs perché così dopo aver provato a suonare do un’occhiata alle tablature per vedere qual’è il “consiglio” per eseguire quel passaggio, visto che spesso la stessa nota si può fare in tanti modi diversi e io non ho ancora questa immediatezza nel scegliere la strada più pratica. Soprattutto se sto tentando di leggere una linea melodica a prima vista… Per gli accordi mi fermo un attimo, ci metto un po’ ma ci arrivo. (Per fortuna son solo 4 corde!) sweat

    Però per come sto messa ora mi servirebbe un metodo simile a quello per i piccoli chitarristi… Non so… Qualcosa che mi faccia suonare 6500 melodie a corde vuote, poi pian piano qualche tasto.. e i consigli per la diteggiatura. Voglio imparare il fingerpicking parallelamente agli accordi, in modo da eseguirli con consapevolezza (e quindi con molta più semplicità!)

    margherita ha detto

    ma avete ragione…ma che ci posso fare se quando c’è un pentagramma con note musicali sopra e tabs sotto beatedi miei occhi si incasinano

    Ma.. nel senso che fai fatica a leggere il pentagramma? Quindi per pigrizia guardi direttamente le tab?
    In quel caso prenditi un po’ di tempo, non avere troppa fretta e concentrati su poche note alla volta.
    Anche solo imparandone bene un paio al giorno!
    Ne impari bene 2 oggi, 2 domani, 2 dopodomani… poi magari un “pit stop” e ripassi bene bene queste 6. Poi prosegui… e in men che non si dica ti ritrovi con tutto il pentagramma a posto (che ne so… oggi fai tutti esercizi con sol e mi… sia leggendoli, sia suonandoli) smile
    Se invece il problema è un altro… non l’ho capito… beat_shot

    #35882
    Gianlucauke
    Membro

    quoto bbuccinson!!
    Io trovo più semplice, poi per ognuno è a seconda di come si è imparato, a leggere l’intera partitura con sopra anche le tabs perchè riesco a capire di più la musica, infatti dai video non ci capisco molto :P cerco sempre di prendere lo spartito :D

    #35911
    Jontom
    Amministratore del forum

    Quoto paopao e aggiungo che forse la tua non è pigrizia… È che ti manca un metodo.
    Si studia battuta dopo battuta e prima ci si concentra sui singoli passaggi.
    Solo all’ultimo, quando hai messo tutte le parti a posto, si monta il pezzo e si prova l’esecuzione.

    Se non fai così rischi di sbattere la testa per un’ora di fila nel tentativo di suonare tutto subito e anche nel caso ci dovessi riuscire, non ti sentirai mai sicura mentre suoni.
    Al contrario, se invece di guardare tutto il pezzo come una montagna impossibile da scalare ti concentri su ogni singolo sassolino, molto più fattibile, alla lunga risparmi tempo ed il risultato sarà definitivo.

    Così facendo, niente è impossibile.
    Devi solo avere pazienza.

    Chiamo @dduck in aiuto che magari può aggiungere qualcos’altro alla discussione :)

    #35934
    margherita
    Membro

    è proprio la tab sotto che mi disturba,

    #35935
    dduck
    Membro

    Eccomi! Confesso che a me la tab non disturba, anzi, la trovo un ottimo sistema. Ricordiamoci che le tablature erano già usate molti secoli fa: chi studia liuto (ma anche i chitarristi classici in conservatorio) lo sa, c’erano le cosiddette intavolature, che rappresentavano la tastiera e le note da suonare. Il pentagramma è un’invenzione che apporta il vantaggio dell’universalità della notazione musicale. Cioè mi permette di rappresentare dei suoni indipendentemente dal fatto che li andrò a suonare con un liuto, una chitarra, un violino o un ukulele. Quindi viva la tab e viva il pentagramma!

    Rispetto alla discussione, non sono un asso nel leggere le note da pentagramma a ukulele, e credo che l’interferenza con il violino sia forte, ma anche la pigrizia di non essermici mai messa costantemente, e tra un esame e l’altro, ed ora la tesi, finisce che me piglio la tab e non se ne parla. Quando però mesi fa mi c’ero messa, avevo trovato interessante un libricino pdf fatto da quelli del forum ukulelistico tedesco, si chiama “Solo Buch Einsteiger” o qualcosa del genere, scaricabile da loro, inserito anche nel Dropbox famoso di Frittola. Contiene canzoni anche facili: trovo che per iniziare a leggere le note dal pentagramma sia meglio iniziare da Amazing Grace piuttosto che da Gently weeps!

    COndivido poi quanto già detto da voi tutti: andare avanti a piccoli passi. Quello che si suggerisce anche ai bambini per iniziare con il violino è di fissare visualmente dove sono sul pentagramma alcune note di riferimento, di norma le corde vuote. Inizia da quelle quattro note sul pentagramma. Poi ci aggiungi la nota successiva (non la precedente!). fissi anche quelle quattro. E via dicendo. Così impari la prima posizione, quella che ti permette di fare un po’ tutte le note di una scala senza spostarti su e giù dalla tastiera. Il passo di nuovo successivo è imparare le posizioni successive. E allora il manico diventa a poco a poco la tua autostrada da percorrere. Ma passo passo, non a velocità spedita. Devi digerire le note, devi creare il collegamento tra rappresentazione grafica e visualizzazione sulla tastiera (o memoria muscolare).
    Nulla di impossibile. L’ho fatto per pianoforte, violino e viola e sono ancora viva. super_man1 Ditemi come funziona per voi, io intanto ci riprovo con l’ukulele, che a sentire la vostra discussione mi vien voglia di rimettermici (e buonanotte al secchio alla tesi! ahaha!)
    hangloose

    #35936
    dduck
    Membro

    Ah, un’altra cosa: la questione del pentagramma con il numero è funzionale sugli strumenti ad arco, la trovo meno intuitiva sull’ukulele. Il numero si riferisce ad un tasto o al dito da usare? Ma chiarita questa premessa credo si possa fare. Sarei curiosa di sapere come fanno i chitarristi.

    #35940
    margherita
    Membro

    carissima daniela! esattamente da quel song book tedesco cercavo di imparare a leggere le note sulla tastiera dell’ukulele, ma nonostante con il foglio coprissi la parte sotto automaticamente andavo a controllare.
    sul metodo della ricordi per chitarra: inizialmente vengono indicate su un pentagramma di esercizio, quindi ripetuto nei più svariati modi, le corde a vuoto indicate con l’uso della mano destra p i a m (pollice, indice, anulare , medio) scritto in alto sopra ogni singola nota oppure nel caso di più corde pizzicate contemporaneamente è scritto in verticale e man mano veniva aggiunto un numerino a fianco alla nota che indicava il tasto, sotto c’era il classico accordo in stampatello.
    il pentagramma si riempiva, sotto veniva indicato con un cerchietto il numero della corda e a fianco alla nota il numerino del tasto

    una specie di tab con note stilizzate neutre e numeri era posta in alto (che io non guardavo)

    a questo punto non i resta che autoconvincermi a buttare via la pigrizia e ritagliarmi un po’ di tempo pe studiare……
    quando sei grande , nella vita di tutti i giorni, ci sono una miriade di intopp brutti belli fastidiosi odiosi indesideratibeat_plaster compresa una stanchezza psicofisica che ti porta a prendere un qualsiasi spartito e suonare solo accordi…..
    grazie a tutti red_heart

    #35942
    dduck
    Membro

    Prova a stampare lo spartito e tagliare via fisicamente le tab, così non cedi alla tentazione di guardarle (oppure con un programma di elaborazione grafica sovrapponi alle tab un rettangolo bianco, così che non si vedano più). Ma ripeto: le tab non sono così malvage come sembra!

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 17 totali)
  • Il forum ‘Uke 360°’ è chiuso a nuovi topic e risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.