HAI UN UKULELE? PARLACENE!!!

Aloha Forum Uke 360° HAI UN UKULELE? PARLACENE!!!

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 46 a 60 (di 81 totali)
  • Autore
    Post
  • #28703
    Anonimo
    Ospite

    Raffaele, veramente non volevo dare dei dittatori a nessuno confused
    Dico solo che in nessun forum che abbia mai visto o frequentato su internet c’è un limite di righe o l’obbligo di postare tramite admin.
    A me sembra una scelta e controproducente, chiedo agli altri utenti di esprimere democraticamente il loro parere.
    Tra l’altro reputo sia molto meno sbattimento per Alice se ciascuno posta la recensione direttamente senza necessità di revisione o sforbiciate.
    Se rompo le balle è perché mi sta a cuore questo sito e questa community, che come ha rivelato Alice versa in stato comatoso too_sad
    Detto questo non è in discussione l’ottimo lavoro degli admin, anzi va a loro tutta la mia riconoscenza.
    Credo sia lecito e legittimo dissentire, ovviamente i miei toni sono sempre stati scherzosi, se qualcuno si é offeso chiedo scusa.
    peace hangloose

    #28764
    Anonimo
    Ospite

    @miukenlita said:

    Continua mio post precedente:
    Non ho volutamente parlato del numero di righe perché non tutti hanno il dono della sintesi. Tutto sommato ritengo che chi ha il dono della sintesi riesce a dare, in 15-20 righe, notizie utili. In fondo le caratteristiche tecniche sono uno schema di poche righe che può fare da “struttura portante” alle impressioni personali, senza che ci sia un’anarchia di formato, presentazione, ecc. Questo anche allo scopo di evitare di andare “fuori tema” scrivendo discorsi inutili del tipo “l’ukulele me lo porto pure in bagno in quanto è di un colore che si intona con la tendina della doccia e la greca delle piastrelle..”.
    Penso che Alice volesse dire questo.. poi nessuno sta a guardare le 10 righe in + o in -… qua in Toscana si dice “Poggio e bu’a fa pari!”.
    E poi niente vieta che il lettore interessato possa contattare l’autore della recensione per chiedere approfondimenti.
    Inoltre non scordiamo che alla fine, una volta lette le notizie principali, i lettori vanno a cercare conferma altrove (in fondo le impressioni sono personali) e vanno su you tube per ascoltare il suono dell’uku (questo è il passo che alla fine guida la scelta: mi oriento leggendo e scelgo ascoltando!), visto e considerato che:
    1) nei negozi delle varie città l’assortimento lascia a desiderare ed è difficile trovarvi gli uku letti nelle nostre recensioni (in genere nei negozi hanno mahalo, stagg, artisan, hora, ashton.. quante recensioni faremo su questi uku??), per cui è quasi mandatorio l’acquisto on-line;
    2) molti temono l’investimento on-line a scatola chiusa.. quindi non si prescinde dall’ascolto audio.
    Beh, mò è mancato a me il dono della sintesi! auhauhauhauhauhauhauh! Vi saluto!!! bye

    Io considero la cosa dai due lati.
    Il lato di chi vuole condividere con entusiasmo delle impressioni e pareri sul suo ukulele e si trova in qualche modo limitato e l’altro di chi potrebbe trovare troppo scarna una veloce descrizione con le caratteristiche dell’ukulele e poco più.
    Ma davvero ci consideriamo una tale massa di stupidi, incapaci di sapere cosa è il caso di scrivere e cosa no (mi porto l’ukulele in bagno perché si intona con la tenda della doccia beat_shot). Non so io ho fiducia che gli utenti se scrivono qualcosa per la comunità vogliano dare un contributo valido e intelligente.
    In ogni caso alla peggio c’è l’intervento dei moderatori, ma non in partenza….
    Dall’altra parte non è detto che se qualcuno non ha voglia di leggere più di 15 righe, allora questo valga per tutti. Se un testo mi interessa ed è scritto decentemente, lo leggo volentieri a prescindere dal numero di righe. Sarebbe come proibire i film di più di un’ora e mezza perché ci sono dei fumatori che non resistono di più al cinema…

    #28769
    Alice
    Membro

    Intervengo e lascio lo spazio ai commenti di tutti, è giusto che si decida a furor di popolo!
    A tal proposito propongo di darci una settimana di tempo per raccogliere i pareri, alla fine si farà una somma di parere e vincerà la maggioranza!
    Però ste 4 cose ve le devo dire per forza, poi sarà quel che sarà sneak

    1) Tempo addietro aprii una discussione per queste recensioni, ci furono commenti, risposte, proposte e alla fine si giunse a un accordo: mandare a me per mail (che me ne sono occupata) recensioni brevi di 10-15 righe, seguendo lo schema preso da Ukulele Underground presente nello stesso post. E TUTTO TACQUE.
    Iniziano ad arrivare i lavori, mi sento con un po’ di persone, creiamo la stanza, mettiamo il materiale. E TUTTO TACQUE.
    Mica per cattiveria, però non posso non essere d’accordo col discorso che ha fatto Raffa! Cioè, adesso per quale caspita di motivo non va più bene?!?
    Non potevate dirlo 2 settimane fa? Il forum è più che libero, adesso se mi permettete un po’ mi scoccia ricontattare chi me le ha mandate e far loro presente ciò, modificare le stanze, cambiare i topic, fare un nuovo regolamento… avrei risparmiato tempo e anche la nuova discussione a sto punto!

    2) Ci sono diversi pareri sulle recensioni: chi le vuole uniformate, chi le vuole libere, chi vuole leggere 30 righe, chi le preferisce brevi e concise…
    Basta che però ci decidiamo, vorrei evitare l’effetto “psicopatia” dovuto a cambiamenti abissali in meno di 2 settimane!
    Uno entra oggi e trova il topic con un formato, domani cambiano le stanze, dopo domani cambiano le recensioni… che questa sia l’ultima e la cosiddetta VOLTA BONA e definitiva!

    3) Fermo restando che sono sempre stata un’amante delle libertà individuali, non mi sono mai permessa di censurare nessuna recensione tra quelle che mi sono arrivate: ho solo accorciato quelle troppo prolisse e aggiunto/tolto alcune parti per renderle appunto brevi e uniformi, contattando personalmente chi me le ha mandate e chiedendo se fosse d’accordo con le modifiche a un qualcosa scritto da loro. Non credo che Madràc, Raffa e Claudia si siano sentiti tarpare le ali: se è successo ciò me ne scuso e non era mia intenzione, ribadisco il fatto che si cercava l’uniformità e l’immediata fruizione, tutto qua.

    4) Essendo liberi i commenti sotto alle recensioni, uno potrebbe anche aggiungere che “l’ukulele me lo porto pure in bagno in quanto è di un colore che si intona con la tendina della doccia e la greca delle piastrelle..” come dice la saggia Mikelita (ti lovvo hahahahah red_heart)… e lasciare sopra le cose più serie e utili per chi deve scegliere quale strumento comperare!

    Però queste sono nostre idee, non pretendo che tutti le condividano, ripeto che sarà il popolo a decidere e io mi adatterò, volente o nolente!
    Quindi buona commentata a tutti hahahaha

    #28828
    Anonimo
    Ospite

    ma ragazzi non si tratta di censura tantomeno andrebbe vista come restrizione alla vostra libertà individuale.
    se abbiamo delle linee guida, possiamo auspicare che vengano rispettate da chi apre un topic ma voi non immaginate nemmeno quanta gente si dimenticava di attenersi all’unica linea guida della stanza per le presentazioni lol

    in un modo o in un altro avremmo comunque dovuto mettere mano ai testi per uniformarli quindi non vedo il problema… non è che davanti a voi ci sono gli infamoni che vi strappano la libertà individuale eh? questo almeno spero lo sappiate exciting1
    è chiaro poi che su un modello si può scrivere di più di 15 righe ma anche per questo pubblichiamo le recensioni sul forum, per stimolare un dialogo ed eventualmente fare in modo che altri felici possessori si aggancino alla discussione.
    il fatto di spedirle prima ad un indirizzo email ci rende la vita più semplice ma magari in futuro anche altri potranno iniziare da soli una discussione. sarebbe indubbiamente più semplice con un bel po’ di topic dietro da prendere come riferimento.

    e poi la cosa bella è che è nata un’iniziativa, se n’è discusso abbondantemente e alla fine ha preso forma. c’è da ritenersi comunque soddisfatti per essere l’unico sito in italia che pubblica recensioni di modelli in commercio.
    vediamo come va e col sorriso affrontiamo la stanzetta nuova, non credo ci sia bisogno di gettare alcool sul fuoco still_dreaming

    #28833
    Anonimo
    Ospite

    JT hai ragione, però mi sono girate un po’ le scatole quando dopo aver scritto la recensione del K1 mi è stato detto “troppo lunga, tagliala”.
    Ora non è per la mia recensione, ma per il principio in sé che mi sono seccato. Il testo in sé non lo trovavo prolisso o pesante, ma scritto con entusiasmo e dovizia di dettagli, come si conviene ad una recensione scritta da un appassionato.
    “Non può superare le 15 righe altrimenti è ingiusto verso gli altri che hanno già postato. La legge è uguale per tutti”.
    Mi sta benissimo l’uguaglianza della legge, però ho pensato che se il forum è la voce degli utenti e queste dovrebbero essere le recensioni degli utenti, allora forse gli utenti dovrebbero esprimersi riguardo a questa cosìddetta legge.
    Tutto qui, non volevo scatenare un flame, solo sollevare la seguenti questioni:
    “E’ giusto che un appassionato debba lambiccarsi per essere esaustivo in 15 righe?”
    “E’ giusto che Alice debba fare la parte della correttrice/tagliatrice in virtù di questa legge che ci siamo auto-imposti”.

    Mi pare che la questione non abbia destato l’interesse generale ergo mi adatterò io e vedrò di sforbiciare la seguente recensione per uniformarla e scrivere le seguenti in modo meno personale.

    hangloose

    Kanile’a K1 Concert

    ESTETICA
    Questo è il modello base della famosa casa hawaiiana Kanilea. Si tratta di uno strumento in Koa massello con finitura lucida.
    L’estetica è abbastanza essenziale: non ci sono binding, né decorazioni a rosetta attorno alla buca. L’unica grafica presente é lo splendido logo della casa intarsiato sulla paletta con un legno di colore più chiaro. L’impressione estetica lasciata da questo strumento, non é comunque quella di uno strumento povero, ma anzi sontuoso nella sua essenzialità. Di fatto la finitura estremamente lucida e riflettente tipica di Kanile’a valorizza e mette in evidenza le magnifiche venature del legno se fossero sotto un luccicante strato di vetro.

    TASTIERA, PONTE e MECCANICHE
    La tastiera è in palissandro con i pallini in madreperla, mentre il capotasto e la selletta sono in Nubone, un innovativo materiale utilizzato da Kanilea. Il ponte é fatto a “pin”, vale a dire che le corde non sono incastrate con dei nodini dentro a dei piccoli fori nel ponte, ma sono mantenute sotto la tavola armonica tramite dei “pirolini” che terminano con una capocchia rotonda. Questo tipo di ponte è piuttosto frequente nelle chitarre acustiche, mentre per quanto riguarda gli ukulele è una peculiarità tipica di Kanile’a. Le meccaniche sono ad ingranaggio ed aperte (con l’ingranaggio a vista), sono cromate e nella categoria il top di gamma in fatto di precisione.
    Dal punto di vista costruttivo bisogna invece rilevare l’impiego di una tecnica di catenatura detta TRU-Bracing: una caratteristica tipica di Kanile’a e a loro detta uno dei segreti di questo sound così risonante.

    SUONO
    Veniamo dunque ora alla voce di questa esotica bellezza. Il timbro è profondo, scuro ed al contempo cristallino, nella sua incredibile ricchezza di armonici. Il sustain é lunghissimo al punto da farmi venire in mente il pianoforte suonato con il pedale. Suonare questo ukulele, soprattutto per pezzi strumentali e per il fingerpicking è un vero piacere: la timbrica ricca e complessa di questo strumento, valorizzerà anche il più banale degli arpeggi lasciandovi con un sorrisetto stupefatto sulle labbra.

    CORDE
    Ho sempre suonato il mio Kanile’a solo con corde Aquila Nylgut, quindi non posso dare pareri su come sarebbe altrimenti. Comunque reputo che la brillantezza tipica delle rinomate corde italiane, si abbini molto bene con la voce profonda e scura dello strumento, creando un mix assolutamente bilanciato. Del resto credo che sia questo il motivo per cui Kanile’a le monti di serie su tutti i loro strumenti.

    DIFETTI
    Da rilevare la sensibilità dello strumento alle condizioni atmosferiche, quindi sia volume che timbro possono risentire di consistenti variazioni a seconda dell’ambiente. Inoltre la splendida finitura, sebbene abbia l’aspetto del vetro, si rivela invece piuttosto “tenera”: col passare del tempo e delle strummate feroci, mostrerà in controluce i segni delle unghie (lunghe come devono essere quelle dell’ukulelista). Poco male, questo renderà l’ukulele vissuto e veramente “vostro”.

    CONCLUSIONI
    Per concludere, consiglio vivamente questo strumento a tutti quelli che vogliono prendere la pratica dell’ukulele sul serio, a quelli che vogliono uno strumento “da amare” quasi visceralmente e al quale dedicare molto tempo. Anche solo arpeggiare, scaldarsi, fare esercizi o esperimenti, risulterà un’esperienza appagante e quasi mistica. Sebbene svolga egregiamente la sua funzione anche con le canzonette, non é questo il terreno ideale per una simile cavallo di razza. Da vera prima donna, darà il meglio di sé come solista.

    #28835
    miukenlita
    Membro

    Ombra, la storia della tendina della doccia era giusto per sdrammatizzare e farci 4 risate.. Credevo fosse chiaro! Nessuno considera la gente del sito una massa di stupidi! Io allora?? Ho scritto che il Makala Dolphin l’ho preso per portarmelo attaccato allo zaino nei viaggi on the road!! (che è vero!!)… Inoltre avevo scritto che qua si dice “poggio e bu’a fa pari” per dire che le recensioni + lunghe saranno compensate da quelle + sintentiche.. Non pensavo di dover stare a spiegare tutto parola per parola… Mamma mia che fatica..sweat

    #28836
    Anonimo
    Ospite

    ah.. eh… e lo so ombra pure tu hai ragione.
    facciamo che tagliamo la testa al toro e quelle superiori alle 15 righe vanno direttamente fra gli articoli del sito?

    u alright buddy? exciting1

    #28839
    Anonimo
    Ospite

    @Jontom said:

    ah.. eh… e lo so ombra pure tu hai ragione.
    facciamo che tagliamo la testa al toro e quelle superiori alle 15 righe vanno direttamente fra gli articoli del sito?

    u alright buddy? exciting1

    Be’ se la recensione viene ritenuta interessante, completa e priva di cappellate allora può essere un’idea anche pubblicarla come articolo del sito, vedete voi :)

    hangloose

    #28840
    Frittola
    Partecipante

    Premesso che io sono quello che cazzeggia… Mantenere una scheda pseudotecnica stringata e a schema rigido in primis e sottomettere commenti e contributi più prolissi, personali e anche filosofici, mi sembra il compromesso.
    Cioé apro il topic e vedo in testa la ricetta, poi mi assaporo le varianti, la storia, la filosofia e anche la sensazione che il legno fa percepire al tatto dopo essere stato imperlato dalla rugiada mattutina.

    (ho detto cappellate?)
    eek

    #28841
    Alice
    Membro

    Ok, avevo detto che non avrei più commentato se non dopo una settimana, però ormai siamo agli sgoccioli…

    Al di là di tutte le questioni di qualsiasi natura che possono sussitere ed essere fondate, vorrei porre l’attenzione sul fatto che mi sembra molto scorretto concedere ad alcuni utenti la possibilità di postare un intero articolo sul sito, mentre agli altri spetta “il contentino” delle 15 righe di recensione.
    Tutti noi avremmo molto da dire sui nostri strumenti, che amiamo e suoniamo con passione e che ci piacerebbe condividere col mondo intero.
    Non tutti abbiamo capacità e sufficienti competenze per scrivere una recensione degna di questo nome, tuttavia è sacrosanto che ognuno ha il diritto di scriverci quello che vuole dentro, anche fossero una marea di fesserie sarebbero allo stesso modo degne di un articolo, e ci stiamo spostando sul piano della correttezza e dell’educazione che dovremmo avere reciprocamente.

    Però siamo giunti tutti insieme a un accordo, determinato da 3 semplicissime ragioni:
    1) Fruibilità e immediatezza per il nuovo utente: poche notizie, integrabili con commenti di qualunque genere che ognuno può fare liberamente
    2) Semplicità per chi scrive: non tutti hanno tempo e voglia per recensioni lunghe, 15 righe bastano a garantire l’essenziale
    3) Coerenza col compromesso raggiunto: se ne è parlato un mese fa, non vedo motivi validi per tornare indietro su una discussione che è stata aperta e dibattuta sufficientemente

    Detto ciò fate come volete, però sappiate che continuerò a lodare ed essere grata a tutti quelli che umilmente si sono attenuti e si atterranno a una decisione fatta unitariamente, per offrire un servizio in più nel sito e per attirare l’attenzione di nuovi frequentatori.
    La modalità di recensione resta identica a quella che è stata decisa all’inizio (15 righe-mail-pubblicazione) perché non è stato raggiunto un numero sufficiente “critiche” per tornare sui nostri passi e rivederla tutta da capo.
    Chi proprio non è capace di attenersi a quella per un qualsiasi motivo, si rivolga a Jontom visto che io non ho la possibilità di postare articoli (e sinceramente neanche la voglio!), siamo in un Paese libero e democratico!
    Personalmente non ne vedo alcuna utilità, visto che si possono fare anche recensioni di 3 pagine: basta concentrare in 15 righe i concetti fondamentali e aggiungere successivamente qualsiasi cosa, si sta facendo una questione di principio su una cosa che ha una rilevanza soltanto formale!

    #28842
    Anonimo
    Ospite

    @ombracorta said:
    Mi pare che la questione non abbia destato l’interesse generale ergo mi adatterò io e vedrò di sforbiciare la seguente recensione per uniformarla e scrivere le seguenti in modo meno personale.

    Per me la questione si è conclusa qui.
    Ho solo una domanda tecnica. Come si fa a prevedere il numero di righe in cui verrà fuori il testo una volta postato su youkulele?
    Cioè io se lo scrivo con Word ho una certa larghezza di pagina ed una certa dimensione di carattere.

    smile

    Danke

    #28843
    Andru
    Membro

    @alberto said:

    se devo spendere dei soldi in qualcosa voglio più informazioni possibili,..

    Parole sante. Una recensione deve essere più completa possibile, per far avere all’ utente tutte le info possibili sullo strumento, come se ce l avesse in mano o lo stesse provando sul momento, in modo da non farlo andare altrove a cercare altre informazioni.
    Quindi a mio parere:
    + recensioni complete e dettagliate senza limiti
    + pareri (con un commento sotto alla recensione) degli altri utenti che hanno o hanno provato lo strumento.

    questo è quello cerco ogni volta che devo acquistare qualcosa.

    hangloose

    #28844
    Frittola
    Partecipante

    hahaha, Ombra sei un polemicone :D
    Ali… e io che ho detto?

    #28845
    Alice
    Membro

    Perfetto, allora firmiamo sto Patto di Varsavia e non se ne parla più! EVVAIIIIII!!! super_man1
    Ufficialmente ci atteniamo alla modalità decisa tutti insieme, chi volesse essere più prolisso può comodamente aggiungere informazioni integrative sotto, chi per un qualsiasi motivo non può o non vuole farlo va benissimo anche così, sono permessi commenti di qualunque genere!
    Quindi si considera chiusa anche questa discussione, mi sembra di essere giunti a un compromesso che accontenta tutti, in sostanza abbiamo la stessa idea di fondo che è stata espressa in modi diversi!
    E’bello vedere che cmq ci si tiene a quanto si sta facendo, il fatto che ci sono molte risposte indica che “ci becchiamo” bonariamente perché siamo interessati e vogliamo dire educatamente la nostra… quindi pace e amore per tutti, ci sentiamo! hangloose

    P.S.: Le recensioni sono del tutto volontarie, se non le fate perché non vi piace l’idea o per altri motivi non muore nessuno!
    P.S.S.: @ Saverio: Se fossero 10, 15 o 20 va bene, fai conto che in word Times New Roman 12 (che lo considero un carattere e formato abbastanza standard) è più o meno una mezza facciata, se c’è qualcosa in più non importa!
    Mi hai preso per la signorina Rottermeier? tongue

    #28846

    @Alice said:

    Mi hai preso per la signorina Rottermeier? />

    scusa, se non sei la Rottermeier, chi sei veramente? beautylove

Stai visualizzando 15 post - dal 46 a 60 (di 81 totali)
  • Il forum ‘Uke 360°’ è chiuso a nuovi topic e risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.