diario di bordo – usa 2013

Aloha Forum Piazza Italia diario di bordo – usa 2013

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Autore
    Post
  • #15285
    Jontom
    Amministratore del forum

    Greetings from New Jersey!

    Sono arrivato ieri alle 14 e dopo più o meno un’ora fra immigration office e controllo passaporti ho finalmente riabbracciato il mio amato New Jersey!
    La prima cosa da fare è stata volare da Staples per un tablet Nexus7 2013 da 16gb acquistato col cambio a favore (poco meno di 200 Euro e il modello non esce nemmeno in Italia)

    Peccato che il jetlag mi abbia sfondato. Ieri notte avevo dormito 3 ore sperando di dormire in aereo (yeah…right) e così è andata a finire che sono crollato alle 21 come ai bei vecchi tempi delle elementari.
    Stamattina ho affondato la mano nella confezione da 500 di ibuprofene e aspetto…

    Più tardi passeggiatina a NY e chissà se riesco ad incrociare uno di quelli che gestiscono l’uke hut a times square…

    #34198
    astriaha
    Membro

    facce vede’ le foto!

    #34314
    Jontom
    Amministratore del forum

    Se vi va oggi sto in radio a Jackson alle 9 di mattina (alle 15 ora italiana). Intervista e mini live.
    Mi potete ascoltare in streaming da qua: http://www.rock923.net

    #34320
    astriaha
    Membro

    ma parli in inglese, io non ci capisco e quindi non ti ascolterò

    anzi sì, però ci devi fare un saluto a tutti noi smile

    #34325
    astriaha
    Membro

    mi da questo messaggio:
    “This streaming radio station is a U.S. based audio transmission. We apologize, but we can only support U.S. based transmissions at this time.”

    lo fa solo a mecry?

    #34326
    Jontom
    Amministratore del forum

    Ops.

    E tu usa un proxi….

    #34327
    Jontom
    Amministratore del forum

    C’è il video sulla mia pagina facebook

    #34334
    buccinson
    Membro

    A un certo punto ti lanciano saette audio dalla regia…il fonico stava pescando dal barile di whisky ed ha schiacciato un tasto per sbaglio!!!dribble

    #34392
    Jontom
    Amministratore del forum

    Commenti, note e robe che saltano.

    E insomma ieri c’è stata la prima edizione del Guitarfest nel West Tennessee. Avevamo una stanza all’Inn attaccata alla location quindi c’è stato modo di conoscere e fare amicizia con quasi tutti gli artisti… Qualcuno è arrivato Sabato mattina, qualcun altro come una chitarrista fingerpicking di cui non farò il nome è rimasta in stanza TUTTo il tempo snobbandoci manco fosse Madonna ma vabbe… Sticazzi. Abbiamo jammato un po’, chiacchierato nel parcheggio del motel e a una certa… Notte, se beccamo domani.

    Ovviamente ci sono stati ritardi in scaletta ma… Doesn’t really matter! L’atmosfera era quella li dei festival giusti: camion più o meno ovunque, vino a fontanella, bbq, stand di chitarre e un boato di chitarristi sul palco che si alternavano in set da mezzora.
    La cosa migliore del mondo era sentirsi all’interno di un bel gruppo senza necessariamente sbandierarlo ai quattro venti: erano tutti umili, tutti molto più che professionali e amichevoli. Hanno suonato un po’ di pischelletti (e va detto che un chitarrista di Nashville vale più o meno 30 chitarristi stranieri) e ti dico che la School of Rock di bambini sui 12 anni a momenti suonava meglio dei Foo Fighters.

    Poi alle 7 siamo partiti coi concerti serali ed è toccato a me. Battute di rito con l’mc, gli getto addosso la bandiera della Maggica mentre mi presenta e attacco col set.
    Vedo che l’anfiteatro inizia a riempirsi quindi mi fomento.
    Finisco Tears in Heaven e arriva l’urlo redneck di approvazione… e a quel punto mi eccito un casino.

    Un paio di pezzi dopo chiamo sul palco Andina & Rich e facciamo “lawyers, guns and money”.
    Ora… Considerando che è da Marzo che sognavo di fare quel pezzo in Tennessee davanti a persone che ogni probabilità avevano visto Warren Zevon dal vivo… Nell’istante in cui ho attaccato il riff praticamente esisteva solo il mio ukulele. Tipo che era uno di quei momenti in cui anche se ti stanno sganciando l’atomica addosso non te ne frega un cazzo perché stai TROPPO DENTRO. E quindi niente alla fine mi scordo pure del microfono e mi ritrovo ad urlare sotto il palco “seend lawyeeeers guns and moneyyyyyy…OUFFF!” mentre li obbligo a battere le mani e a tenere il tempo.

    Finito il pezzo torno sul palco nascondendo una palese erezione e annuncio “papa don’t preach”.
    Accetto le risatine di sfida e mi lancio. Finito il primo ritornello parte il primo applauso e a quel punto o ti metti a piangere dalla gioia oppure vai avanti più incazzoso e più determinato, sospinto da una fomenta violentissima.
    Sono andato avanti.
    Finito il pezzo arriva l’urlo dal fondo della collina che non scorderò mai.

    “YOU’RE A BEAST!”

    Consapevole che a quel punto gli stavo rompendo il culo a tutti… Big time… Decido di far partire la famiglia Addams, momento in cui anche il redneck che sputa tabacco decide di far schioccare le dita.
    Godo… Godo veramente come un riccio in Primavera e chiamo sul palco John e Vicky (chitarra acustica e fiddle). Attacchiamo con Misirlou e ti dirò… Venuta bene eh.. Però era moscetta. Riprendiamo con Forrest Gump… Violino, chitarra e ukulele… E ho sentito il rumore delle lacrime rigare il volto dei presenti. Alla fine della seconda strofa scatta l’applauso con urla di vario tipo e chiudiamo con piedi che sbattono al suolo.
    Forrest Gump e piedi che sbattono… Aho..DAJE!

    La isola bonita procede spedita… Sticazzi tanto la conosciamo e poi arriva Rocky.
    C’è da dire grazie alla mia rigazzetta che cazziandomi su facebook mi ha obbligato a rimetterla in fondo al set, nel posto che gli spetta.
    Parte senza intoppi, tutti i sedicesimi escono belli secchi e tesi e non lo so… Sarà la potenza della mia DI Venue, sarà il fatto che il suono era da paura, fatto sta che a un certo punto, sul finale, è arrivato quel momento in cui gli universi coincidono e la tua DeLorean raggiunge 88 miglia all’ora.
    Inizio a suonare come se ci fosse qualcosa che mi stava accompagnando… Tipo una tromba… Qualcosa di fisso tipo PEEE PEEE PEEE che andava a tempo con me…
    Mi fermo un attimo prima dell’accordo finale… Cazzo è sto rumore porcoddue…

    Avevo fatto schioppare l’antifurto di una macchina.
    La folla è in delirio.
    Io saluto e me ne vado dal concerto più bello della mia vita.

    Ho dribblato abilmente la festa VIP e sono tornato in camera per spararmi il finale della seconda stagione di Homeland.
    Ho chiuso la giornata in crescendo, porcoggiuda.

    #34393
    buccinson
    Membro

    Bel racconto, l’augurio che si fa in questi casi è che il tuo più bel concerto debba ancora venire….

    #34400
    Frittola
    Partecipante

    JT, scrivi come suoni, mi sono emozionato, a sto punto mi manca il video per vedere se il montaggio analogico è bello come lo script da cui è tratto.

    Da grande voglio fare la tua groupie… hangloose YO

    #34402
    Gianlucauke
    Membro

    cazzzo ma io sto cazzo di topic lot rovo solo ora… too_sad
    JT dribble
    mi hai fatto emozionare.. la prossima volta vengo a vederti anche se alle hawaii e anche se non ho na lira :D
    voglio i video!! voglio sputtanarti sul web, e quando dico sputtanarti significa che tutti i tuoi video li faccio girare su facebook e twitter e su youtube con gli amici ecc.
    Comunque grande!!! Son veramente contento per te!!
    hangloosehangloosehangloosehangloosehangloosehangloosehangloosehangloose

    #34405
    JoMas
    Membro

    Grande JT

    #34429
    Jontom
    Amministratore del forum

    Mi sto spaccando le palle nella smoking lounge a washington dulles. C’ho l’aereo fra 6 ore… Fra un pochetto capace che vengo in chat

    #34449
    margherita
    Membro

    @Jontom said:

    Commenti, note e robe che saltano.

    E insomma ieri c’è stata la prima edizione del Guitarfest nel West Tennessee. Avevamo una stanza all’Inn attaccata alla location quindi c’è stato modo di conoscere e fare amicizia con quasi tutti gli artisti… Qualcuno è arrivato Sabato mattina, qualcun altro come una chitarrista fingerpicking di cui non farò il nome è rimasta in stanza TUTTo il tempo snobbandoci manco fosse Madonna ma vabbe… Sticazzi. Abbiamo jammato un po’, chiacchierato nel parcheggio del motel e a una certa… Notte, se beccamo domani.

    Ovviamente ci sono stati ritardi in scaletta ma… Doesn’t really matter! L’atmosfera era quella li dei festival giusti: camion più o meno ovunque, vino a fontanella, bbq, stand di chitarre e un boato di chitarristi sul palco che si alternavano in set da mezzora.
    La cosa migliore del mondo era sentirsi all’interno di un bel gruppo senza necessariamente sbandierarlo ai quattro venti: erano tutti umili, tutti molto più che professionali e amichevoli. Hanno suonato un po’ di pischelletti (e va detto che un chitarrista di Nashville vale più o meno 30 chitarristi stranieri) e ti dico che la School of Rock di bambini sui 12 anni a momenti suonava meglio dei Foo Fighters.

    Poi alle 7 siamo partiti coi concerti serali ed è toccato a me. Battute di rito con l’mc, gli getto addosso la bandiera della Maggica mentre mi presenta e attacco col set.
    Vedo che l’anfiteatro inizia a riempirsi quindi mi fomento.
    Finisco Tears in Heaven e arriva l’urlo redneck di approvazione… e a quel punto mi eccito un casino.

    Un paio di pezzi dopo chiamo sul palco Andina & Rich e facciamo “lawyers, guns and money”.
    Ora… Considerando che è da Marzo che sognavo di fare quel pezzo in Tennessee davanti a persone che ogni probabilità avevano visto Warren Zevon dal vivo… Nell’istante in cui ho attaccato il riff praticamente esisteva solo il mio ukulele. Tipo che era uno di quei momenti in cui anche se ti stanno sganciando l’atomica addosso non te ne frega un cazzo perché stai TROPPO DENTRO. E quindi niente alla fine mi scordo pure del microfono e mi ritrovo ad urlare sotto il palco “seend lawyeeeers guns and moneyyyyyy…OUFFF!” mentre li obbligo a battere le mani e a tenere il tempo.

    Finito il pezzo torno sul palco nascondendo una palese erezione e annuncio “papa don’t preach”.
    Accetto le risatine di sfida e mi lancio. Finito il primo ritornello parte il primo applauso e a quel punto o ti metti a piangere dalla gioia oppure vai avanti più incazzoso e più determinato, sospinto da una fomenta violentissima.
    Sono andato avanti.
    Finito il pezzo arriva l’urlo dal fondo della collina che non scorderò mai.

    “YOU’RE A BEAST!”
    ………………………………………………………

    complimenti jontom
    hand fantastico ! emozionante red_heart

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Il forum ‘Piazza Italia’ è chiuso a nuovi topic e risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.