Buongiorno a tutti! Luca da Torino è arrivato!

Aloha Forum Presentazioni Buongiorno a tutti! Luca da Torino è arrivato!

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Autore
    Post
  • #14870
    luca4corde
    Membro

    Buongiorno gente,

    Sono Luca, 32enne torinese, chitarrista da quasi 2 decenni e da uno a questa parte entrato nel mondo dell’ukuleluccio ;)

    Lo strumento mi piace molto e nonostante io possegga solo un umile greenwitch st-740 devo dire che ho già avuto le mie belle soddisfazioni.
    Mi sono iscritto a questo forum per imparare trucchetti e sfiziose curiosità riguardanti il mondo ukulele. Mi piacerebbe appena sarà possibile economicamente passare ad un ukulele più decente e prestazionale..

    per ora Mi do il benvenuto :)

    Luca

    #30095
    Anonimo
    Ospite

    e te lo do pur’io!

    nel tuo caso ti tocca “riprogrammarti”… inizia ad alzare quel polso, mano morbida, polso semi morto ed in oscillazione perenne, lascia stare il mignolo della mano destra che ti servirà solo 1 volta su 1 milione bye

    ma parafrasando gene wilder “SI – PUO’ – FARE!”
    benvenuto fra noi!

    #30096
    Ross
    Membro

    waw quello che possiedi è una nuova versione del vecchio harrow economico ed è stato il mio ukulele per un pò ..ora lo usano i bimbi del nostro gruppo e fa il suo dovere sempre alla grande … benvenuto!

    #30097
    Frittola
    Partecipante

    però hai guadagnato un mignolo per ravanare le orecchie. Mica smacchiamo le zebre a pois da queste parti è?

    Benvindo hangloose

    #30104
    Anonimo
    Ospite

    però devi tenerti l’unghia lunga, come nonno gnugna che gestiva il baracchino dei pesci rossi al luna park

    #30128

    vero, il mignolo con l’unghione ravanatore e all’occorrenza cacciavite è un autentico must.

     

    ciao e benvenuto anche da parte mia hangloose

     

    Beppe

    #30130
    Anonimo
    Ospite

    però a questo punto spiegatemi l’utilità perché questa domanda ha segnato la mia infanzia.

    mi dispiace sia venuta fuori la cosa nel topic di presentazione di luca ma credo sia un punto importante su cui per troppo tempo ci siamo spremuti.

     

    la kilometrica unghia mignolare in realtà a cosa cazzo serve?

    cioè… a meno che non ti sia venuta fuori di legno, come fai a svitarci qualcosa? posso eventualmente capirla in fase di “ripescaggio” quando ad esempio devi raggiungere qualcosa sul fondo di un barattolo ma tolto questo… perché nonno gnugna aveva quest’unghia kilometrica? e cosa c’azzeccava coi pesci rossi che vincevi centrando i vasetti? è un retaggio della prima repubblica?

    #30133

    l’unghione ravanatore, corrispettivo italico del coltellino svizzero è uno dei rimasugli di un look molto in voga nei 70s, che prevedeva oltre ai fatidici zampa di elefante, lo stereo 8 in macchina (possibilmente alfasud) con le cassette di Fausto Papetti, i rivestimenti di pecora sui sedili e/o sul volante, il borsello di vitello, Cronaca Vera sul sedile posteriore, il giubbottino leggerino di pelle o presunta tale, a altre assortite amenità del genere.

    ci facevi quello che volevi, l’importante era averla, naturalmente a fianco di un anulare provvisto di anellone con pietra finto rubino di dimensioni lampadario o meglio ancora se quest’ultima era di un misterioso e cazzutto nero giada di Labuan

     

    nei 70s ci si voleva sentire un po’ tutti Yanez de Gomera….

     

    hanglooseblack_heart1

    #30134
    Frittola
    Partecipante

    Questa è materia mia e cari signori vengo e mi spiego.

    Tradizione antica vuole che la differenza sociale tra le genti veniva indicata con particolari.

    Sovente, la domenica in chiesa, nelle città ci si andava con l’abito buono, in taluni casi si rischiava di confondere il borghesotto, impiegato di concetto dal lavoratore di fatica e/o villano contadino.

     

    Il mignolo con l’unghio lungo permetteva di mostrare al pubblico il proprio status sociale/professionale, non potendo essere di nessuna utilità nel lavorare la terra perché difficile da manutenere in termini di pulizia, ne nei lavori manuali per ovvie ragioni di scomodità all’utilizzo degli strumenti principali (le mani e le dita).

     

    Dagli anni ’70 tale tratto distintivo, perse la sua generalizzazione, ma l’eco significante del tratto distintivo mantenne viva una comunicazione ben specifica. Tra la selva dei quartieri popolari, mantiene la distinzione tra i “bossettini” pseudomalavitosi e i lavoratori veri, quelli che seppur ignoranti il pane se lo continuano a sudare in prima persona…

     

    Professor Frittola emerito scopritologo dell’Università di Strada Panormita con master in Cultura Inutile e d’Evasione.

    hangloosesticazzi

    #30135
    Frittola
    Partecipante

    capinch ha detto
    l’unghione ravanatore, corrispettivo italico del coltellino svizzero è uno dei rimasugli di un look molto in voga nei 70s, che prevedeva oltre ai fatidici zampa di elefante, lo stereo 8 in macchina (possibilmente alfasud) con le cassette di Fausto Papetti, i rivestimenti di pecora sui sedili e/o sul volante, il borsello di vitello, Cronaca Vera sul sedile posteriore, il giubbottino leggerino di pelle o presunta tale, a altre assortite amenità del genere.

    ci facevi quello che volevi, l’importante era averla, naturalmente a fianco di un anulare provvisto di anellone con pietra finto rubino di dimensioni lampadario o meglio ancora se quest’ultima era di un misterioso e cazzutto nero giada di Labuan

     

    nei 70s ci si voleva sentire un po’ tutti Yanez de Gomera….

     

    hanglooseblack_heart1

    Per la precisione esimio ciò che tu descrivi era il prototipo dell’emigrante del sud della tipologia di apripista alla fortunata migrazione e/o estensione della mafia e della camorra nei lidi nordisti. Eredità della quale tutta la penisola beneficia e sostiene anche in fase di suffragio.

    Scusa se paio saccente e puntiglioso, ma per quanto leggeri i giubottini erano di pelle vera (non come ora con la globalizzazione) e gli anelli di pietra non erano finti, ma in base alla pietra o, per quelli in oro, al disegno del sigillo, racchiudevano (e racchiudono tuttora) significati e significanti che non sono a disposizione dei comuni mortali. 

     

    Sempre servo Vostro Prof. Tuttologo Frittolaninja

    #30139
    Ross
    Membro

    le perle di saggezza del prof frittola!!!sweet_kiss

    #30148

    Frittola ha detto
    Scusa se paio saccente e puntiglioso (..)

    niente per cui scusarsi esimio prof, quando imparo cose non mi offendo mai hangloose

    #30151
    Anonimo
    Ospite

    @frittola mi stai dicendo che dietro quei pomeriggi disillusi passati a tirare 30 palle per centrare quel cazzo di vasetto, c’era la malavita?

    #30168
    Ross
    Membro

    @jt ma frittola quando è stato in jamaica? scusa luca4 ma l’avatar di frittola nasconde qualcos!!!!!!!!!!!

    #30170
    Frittola
    Partecipante

    @JT Non necessariamente doveva essere per forza malavita, ma l’estetica e i linguaggio derivano per certo da quanto scritto sopra.

     


    @Ross
    … trattasi di alga del Lago di Venere a Pantelleria. La mia Jamaica Privé…    😀

     

     

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Il forum ‘Presentazioni’ è chiuso a nuovi topic e risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.