[Banjolele] WIM VAN DER LEDEN BANJOLELE –> Recensione de ilfulmunauta

Aloha Forum Ukulele: le nostre recensioni [Banjolele] WIM VAN DER LEDEN BANJOLELE –> Recensione de ilfulmunauta

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #14749
    Alice
    Membro

    WIM VAN DER LEDEN BANJOLELE (fascia di prezzo: tra 100 e 200€) –> Recensione de ilfulmunauta

    Tenore a fondo aperto , cassa (pot) in legno multistrato verniciato lucido, manico e paletta in mogano, tastiera in palissandro, capotasto in osso, ponte in acero, copertura in pelle sintetica, meccaniche tendipelle artigianali, meccaniche a ingranaggio grover, 19 tasti corde Aquila Nylgut per banjolele.
    Suono molto forte e particolare, brillante, attacco deciso, rispetto a un ukulele normale ha un’“amplificazione naturale”.
    Tra i punti a favore annovererei senza dubbio il costo: nonostante sia uno strumento di liuteria, il produttore ha la filosofia di tenere prezzi contenuti quindi quasi tutti i componenti vengono fuori dal suo laboratorio, garantendo un notevole risparmio.
    Poi la completa customizzazione dello strumento: si può decidere il colore del pot, gli intagli su di esso o sulla paletta, la presenza di un resonator (che chiude il fondo del banjolele e aumenta il volume, il suono si concentra in una direzione e non viene disperso), le meccaniche ecc…
    L’action è alta, per cui oltre il 12° tasto inizia difficoltoso muoversi bene; questo problema può essere risolto abbassando (limando) il ponte (mobile) e spostandolo verso l’attaccacorde.
    E’ stato il mio primo ukulele serio e dove ho mosso i primi passi, se tornassi indietro lo riprenderei ma dotato di resonator (più facilmente amplificabile in live con microfoni tradizionali) e magari anche un “armrest” (appoggiabraccio): sia in piedi che seduti per forza di cose si tende ad appoggiare il braccio sul bordo, e a lungo andare il sudore può far andar via la cromatura dalle parti metalliche e ingiallire la pelle (anche se sintetica) …almeno questo è quello che è successo a me. Lo consiglio se si vuole un banjolele di buona fattura e a un prezzo accessibile.

    #33102
    lardyfatboy
    Membro

    Hello Alice,

    Ciao Alice,

     

    I’m afraid I can only speak english and get Google to translate to Italian so please forgive e if I have misunderstood or the translation is bad
    Ho paura che posso parlare solo inglese e ottenere a Google di tradurre in italiano così ti prego di perdonare e se ho capito male o la traduzione è male

     

    You suggest, that to lower the action of you Banjolele you can get a smaller bridge or move it back towards the tail piece
    Lei suggerisce, che per abbassare l’azione di voi banjolele è possibile ottenere un ponte più piccolo o spostarlo di nuovo verso il pezzo di coda
    You can get smaller bridges, they are not very expensive, (less than 10€) and easily available online or even through ebay
    È possibile ottenere più piccoli ponti, non sono molto costosi, (meno di 10 €) e facilmente accessibile in linea o anche attraverso ebay
    But you must not move the bridge back toward the tail piece. Doing this will make the intonation wrong and mean the banjolele goes out of tune as you go down the neck
    Ma non è necessario spostare il ponte verso la parte posteriore. Facendo questo renderà l’intonazione sbagliata e significare la banjolele va stonato come si va giù per il collo
    The bridge always has to be the same distance from the twelfth fret as the twelfth fret is from the nut and you know it is in the right place when you get a clear harmonic exactly over the twelfth fret
    Il ponte deve essere sempre la stessa distanza dal dodicesimo tasto come il dodicesimo tasto è dal dado e si sa che è al posto giusto quando si ottiene un chiaro armonica esattamente sopra il dodicesimo tasto

    #33107
    ilfulmunauta
    Membro

    You are right, my mistake! (i made the review!) , the bridge MUST be at the same distance – nut -> 12th fret, 12th fret-bridge for the right intonation.

     

    hai ragione, colpa mia! il ponte DEVE essere messo alla stessa distanza tra il capotasto e il 12esimo tasto, e riportare la stessa distanza 12esimo tasto – ponte, per la corretta intonazione.

     

    the bridge that came with the banjolele is also awful…it’s non hard enought (usually the top of banjo-banjolele bridges is made with hard wood, like ebony/rosewood…for the Wim it isn’t…) and with string tension,time and use it will consume 🙁

     

    il ponte originale del banjolele inoltre non è fatto bene, non avendo la parte che viene a contatto con le corde in qualche legno duro (tipo palissandro o ebano, cosa che normalmente c’è sui bridge tradizionali per banjo/banjolele), e questo fa sì che il ponte con il tempo si consuma (i solchi delle corde diventano abissi)

     

    thanks for the correction @lardyfatboy ! bye

    Regards

        ilfulmunauta (Davide)

     

     

    PS: @alialoha , correggi pure quella parte! hangloose

    #33108
    Ross
    Membro

    bravo @ilfulmunauta arrivato in tempo ma aggiungo in ogni caso la mia risposta così apriamo un bel dibattito sul banjolele … e magari arrivano altri appassionati!

    Fulmu arrived in good time, but in any case I add my answer so they open an interesting debate on the banjolele … and maybe get other fans!

    Per modificare action dello strumento si dovrebbe agire sulle aste. Questo serve a distorcere il cerchio leggermente. Questo è utilizzato per modificare l’altezza delle corde sulla tastiera, ciò che viene indicato per migliorare action. Distorcere il cerchio è potenzialmente distruttivo per il cerchio di legno, ma in minuscole quantità è un modo sicuro ed efficace per regolare l’altezza delle corde. Se action rimane troppo alte si può abbassare un pò il ponte. Anche una eccessiva tensione della pelle può far variare action. La regolazione di un banjo non è cosa facile e la mia risposta è quello che ho visto fare a chi ha regolato il banjo di mio marito!!

    To change action instrument you should act on the temples. This serves to distort the circle slightly. This is used to change the height of the strings on the fingerboard, which is shown to improve action. Distorting the circle is potentially destructive to the circle of wood, but in small quantities is a safe and effective way to adjust the height of the strings. If action is too high, you can lower the bridge a little. Even excessive skin tension can be varied action. The adjustment of a banjo is not easy, and my answer is that I have seen who ruled the banjo of my husband!

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Il forum ‘Ukulele: le nostre recensioni’ è chiuso a nuovi topic e risposte.
Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.