Re:Yone Rodriguez

#30690
dduck
Membro

Sandro, è molto interessante leggere quel che scrivi. 

Mi spiace averti risposto su un altro piano, non avevo colto che il tuo voleva essere uno spunto per una discussione sul piano del genere musicale e della musica in senso lato, più culturale che “acustico”. Credevo volessi un parere su lui come esecutore. E a quel proposito, non posso che riconfermarti quanto già scritto sopra.

Purtroppo non so molto di quest’ambito – musica tra Canarie, Spagna, Oceano Atlantico, e, come fa notare Calcatreppola, anche un pizzico arabo – e non ne so molto anche perchè non rientra nelle mie principali aree di interesse. (E qui devo farti l’appunto che anche il “mi piace”/”non mi piace” può essere un punto di partenza per una discussione, anche più ampia).

Mi fa però piacere leggere da te che Yole suoni uno strumento diverso, che tu ne parli, cerchi di spiegare…ecco, su quel piano ti do ragione, è un personaggio interessante. Magari ci vuoi dare qualche altro spunto sul Timple Canario? 

 


@calcatreppola
: parli di commistioni tra popolare e colto: la musica popolare- o etnica- si sente chiaramente, ma quella colta? a che colto ti riferisci? O non è forse più una commistione tra musiche etniche differenti?

“Mischiare popolare e colto” mi sembra forse più il caso di un Yoyo Ma, o di Joshua Bell di “short trip home”, che nel suonare musica popolare si portano dietro comunque il loro bagaglio di musicisti classici. E questo lo vedi in un certo modo di suonare, di tenere l’arco, di mantenere l’intonazione, certe tecniche e anche un loro personale gusto artistico cresciuto a pane e Beethoven. Mi piacerebbe capire cosa intendi.

 

Back to top button