Re:Nuova costruzione: UKULELE RESOFONICO CONCERTO

Aloha Forum Hospital Nuova costruzione: UKULELE RESOFONICO CONCERTO Re:Nuova costruzione: UKULELE RESOFONICO CONCERTO

#21371
pablues
Membro

Io l' ho provato ieri sera e………  ragazzi… uno sballo…. mi sa che questo è già venduto.. love.. non fate pensieri malsani. sono già geloso.embarassed

davvero uno strumento eccezionale.

valerio, pensavo che anche il tasto zero potrebbe influire sulla diversità del precedente resofonico.

forse non nel volume, per quello credo sia valido di più il discorso buche.

ma nella timbrica qualche differenza sicuramente la può alterare.

io credo in meglio.

come ti dicevo, anche con le chitarre acustiche ho notato che quando uso il capotasto  e le corde si appoggiano sul ferretto, il suono assume sfumature diverse.

per me anche più piacevoli dell' osso.

anche sull' uke acustico.

ho sentito di chitarristi che sostituiscono l' osso del ponte sulle acustiche con un ponte in ottone e con risultati eccezionali.

chissà che ti ho dato un' idea per qualche nuovo esperimento!

 

comunque dicevo….. uno strumento ottimo, davvero bellissimo esteticamente, una verniciatura davvero riuscita, quello che colpisce però è il suono e il timbro tipicamente resofonico di altà qualità.

risponde in maniera diversa usando stili diversi ma sempre senza delusioni. lo abbiamo provato strumming, fingerstyle, qualche semplice ragtime, e ha sempre risposto egregiamente. io lo trovo davvero sorprendente nei pezzi ''saltellanti'' stile rag, quando le note si susseguono non troppo velocemente ma in maniera continua e senza pause, possibilmente suonando sempre qualche corda a vuoto. ecco, in quello stile questo uke resofonico tira fuori tutta la sua timbrica caratteristica. difficile esprimersi bene a parole, bisogna ascoltarlo, comunque la sensazione di suono stile ''lattina di coca coca'' è azzerato, non è metalloso come altri resofonici, ha quello che deve avere: la voce resofonica con alto volume e un bel timbro senza sferragliamenti.

come tutti gli strumenti resofonici per sentirlo davvero bene (purtroppo) bisogna lasciarlo suonare agli altri e mettersi davanti al cono, perchè il suono esce con una proiezione tale che il suonatore coglie solo quel che può, un pò impedito dalla posizione arretrata.

l' ascoltatore si gode il suono e il vero timbro come davanti ad un piccolo ampli (in realtà poi il resofonico punta a questo).

il resofonico è così! è altruista, dà tutto al pubblico! laugh

interessante è stato notare come il volume non cambi scorrendo la tastiera: cioè eseguendo note più alte, il volume e la voce rimangono invariate nonostante i tasti suonati siano il dodicesimo e anche più. 

una resa eccezionale.  credo che per esibizioni live in stile blues/ragtime ma non solo sia il massimo a cui si possa aspirare.

martedì lo porto a casa e spero di riuscire a fare subito un video, perchè se inizio a strimpellarlo senza pensarci faccio notte…

volete un esempio per capire il volume di questo uke?

ieri erano le 19.30, era tardi, ho salutato e sono uscito.

sono uscito dal laboratorio, quindi esco dalla porta del laboratorio, ero all' ingresso, ho chiuso la porta che si trova all' ingresso , mi sono incamminato verso la macchina e a quasi 10 metri sentivo benissimo valerio che arpeggiava dentro il laboratorio, che è una stanza dopo l' ingresso e con la porta chiusa. sticazzi

Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.