Re:L’ukulele e il futuro

Aloha Forum Uke 360° L’ukulele e il futuro Re:L’ukulele e il futuro

#26103
Anonimo
Ospite

si però ora non esageriamo duccio : ) la discografia di jake è ENORME e anche solo all’interno di Peace Love & Ukulele, l’ultimo, trovi una marea di generi differenti. partendo dal tuo presupposto dovresti detestare anche i vari James Hill o ancora di più Taimane Gardner che non è nemmeno lontanamente melodica quanto Jake. e poi certi pezzi strumentali possono essere comunque belli e affascinanti…

tornando all’origine della mia riflessione e quotando alice: la verità sta nel mezzo. ciò che succede tutti giorni con un bravo chitarrista acustico può E DEVE verificarsi anche con un bravo ukulelista. d’altronde abbiamo dimostrato che possiamo suonarci di tutto, possiamo intrattenere e fare i virtuosi dall’inizio alla fine.
non dovrebbe nemmeno stupire un uso dell’ukulele come quello di Jim Boggia. mi ricordo quando al liceo sentivo i miei compagni strimpellare la chitarra e per loro stessa ammissione dicevano di “strimpellare” due accordi e qualche passaggio. se andiamo avanti dicendo che è uno strumento globale dovrebbe verificarsi la stessa cosa.

anzi… in più c’è il vantaggio che anche gli assoluti amatoriali con zero senso ritmico possono ugualmente suonarlo e divertirsi a differenza della chitarra tradizionale per eccellenza. ma dovrebbe essere un qualcosa in più… non la norma.

Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.