Re:L’ukulele e il futuro

Aloha Forum Uke 360° L’ukulele e il futuro Re:L’ukulele e il futuro

#26196
Anonimo
Ospite

mmmmmm si in parte sono d’accordo con te, duccio. però un po’ vorrei anche smentirti, perdonami.

è una considerazione intelligente quella che fai sulle differenza fra chitarrista elettrico e acustico però vale fino ad un certo punto. ripenso a massimo varini o luca colombo e in quel caso il tuo discorso crolla. a sarzana, varini l’ho sentito su un’acustica. inoltre, io e ukulelezazà abbiamo duettato su “while my guitar gently weeps” così come uno dei video che vorrei tanto incidere è “12th street rag”.
lì la cosa giusta da dire sarebbe che quest’ultimo pezzo viene meglio sul soprano rispetto al tenore. me ne sono accorto mentre lo provavo. per diversi motivi, uno su tutti la differenza di sustain.

insomma il concetto è: se sai suonare uno strumento alla fine ci fai quello che vuoi.

attenzione a parlare di “stile” perché lì è chiaro che entriamo nel personale. imparare lo stile di ohta-san vuol dire intendere lo strumento come lo intende lui, con i suoi licks e le sue strummate. ma lì non stai imparando il genere musicale, occhio, stai imparando il modo in cui lui interpreta quel genere musicale. ed è ben diverso.

creare una rete di insegnanti era esattamente quello che avevo in mente io. non ci vogliono tanti soldi ma il sorriso sulle labbra e la consapevolezza di fare qualcosa di bello, di trasmettere anche altri valori insieme alla musica. i tanti soldi al limite ce li metto io negli spostamenti!! ed è per quel motivo che magari avrei chiesto qualcosa per organizzare gli incontri.
ma basta aprire gli occhi un attimo e rendersi conto che ci sono persone disposte a spendere tot per una cosa e chiamare arrivista-mafioso-tiranno per un altro che magari non ti chiede nemmeno la metà di quello che prendono altri : )

sarebbe stato fico creare una rete “unica” di persone da elencare su YOUkulele LAB, no? in modo tale che tutte le volte che vai sul sito ti si apre la mappetta dell’Italia con gli insegnanti di riferimento nella tua regione… in fondo è la stessa cosa che sta facendo James Hill, non è per paragonarmi a lui ma visto che qualcosa la so e che sono ben disposto a viaggiare perché non provarci anche qui?
non l’avessi mai detto! a momenti qualcuno mi accusava di voler creare un sistema mafioso!

io non credo che tutto questo sia inutile.

YOUkulele sta crescendo ora dopo ora ed è bello sapere che hai amici in tutta Italia, per me è il primo segno di uno “spirito” che si sta diffondendo. La cosa che mi dispiace però è che ci sono tanti micro-gruppettini che si rifiutano categoricamente di farsi più di 50km per una chiacchierata o per una suonatina insieme. o anche soltanto fare una capatina la domenica sera su YOUkulele LAB per salutarci.
Lo so bene che il tempo è tiranno e che i soldi non bastano mai però la bellezza dell’ukulele sta anche nel fare certe cose e nel dimostrare certi valori. in fondo non siamo chitarristi standard!

non è YOUkulele o Jake Shimabukuro o i miei eBook che non servono a niente… quelli ti lasciano qualcosa e la dimostrazione ce l’hai davanti agli occhi perché su questo sito quasi il 70% degli utenti torna per una seconda visita! (ed è una percentuale altissima… non è facile).
in qualsiasi topic di presentazione ci sono una valanga di “benvenuto fra noi!” e non manca mai lo stupore dei nuovi arrivati nel vedere in quale bel posto siano capitati!

le cose che non servono niente sono gli ukulele village a sarzana che trattano l’ukulele come l’angolo per bambini E BASTA, tirare su una manifestazione di quel tipo e avere sul palco centrale uno che suona il MANDOLINO, creare microfrazioni quasi come se milano o torino fossero mondi paralleli da cui è impossibile uscire, schierarsi col guru di ukuleleitalia e non col guru di youkulele, venire qua sopra per mettere il tuo annuncio, rompere i coglioni per ribadire che l’hai messo e SPARIRE nel nulla cinque minuti dopo. dire che l’ukulele è bello, facile, immediato e… STOP “se mi devo sentire un assolo mi sento un assolo di chitarra!”… e per quale motivo scusa?! che c’è di diverso?!

non serve a niente il tuo atteggiamento che sminuisce l’ukulele relegandolo a figurina da collezione. non serve a niente scrivere cose bellissime su questo sito dalla mattina alla sera se poi non abbiamo visto nemmeno l’ombra del tuo ologramma neanche in uno degli appuntamenti online che teniamo ogni settimana! si è chiaro che ci fa piacere… ma credo che tutti noi preferiremmo avere un approccio più diretto, magari anche in chat! se poi non ti è possibile è ovvio che è un altro discorso… figurati se ti devi sentire in dovere! sappi solo che ci farebbe un immenso piacere.

ti racconto un piccolo retroscena legato allo YOUkulele Camp dell’anno scorso.
avevo scritto che non avrei partecipato per dei banalissimi disguidi lavorativi che purtroppo possono capitare. fatto sta che le cose che si erano prospettate due mesi prima avevano preso un’altra piega al punto tale che mi sarebbe pesato (e non poco) venire a Caldogno.
alla fine, pochi giorni prima, ho deciso sulla base di questo ragionamento molto semplice “c’è di mezzo l’ukulele… ci sono di mezzo le persone che animano il forum e che mi fa piacere incontrare… per quale motivo dovrei mettere davanti altri motivi?” e quindi ero lì ignorando completamente i motivi per cui non ci sarei dovuto andare.
purtroppo una volta arrivato ero DISTRUTTO dal viaggio e certe situazioni che non sto qui a raccontarti alla fine si fecero comunque sentire.
ma ero comunque lì a completa disposizione anche solo per suonare 10 minuti ai tavolinetti in un bel fuori programma.

perché t’ho detto questo? perché se avessi pensato anche solo 10 secondi che non sarebbe valso a nulla non l’avrei fatto. e invece è stata una bella occasione per reincontrare quelli che già conoscevo e quelli che non avevo ancora visto.
io tutte queste cose le faccio col sorriso sulla labbra. un po’ perché è il mio lavoro e un po’ perché è un piacere. non mi pesa MAI ritoccare questo sito per farlo andare meglio… apportare delle modifiche per venirvi incontro e rendere l’esperienza più piacevole. e ciò nonostante mi ci gioco l’occhio destro che tu rimpiangi ukuleleitalia : )

per concludere, è anche in questo post kilometrico che vedo un bel futuro per l’ukulele.
tu, al raduno di Caldogno del prossimo anno o allo YOUkulele Festival o anche solo alla prossima lezione live del 1 Gennaio passerai per farci un saluto? : )

Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.