Re:Esce il 31 maggio nuovo cd Eddie Vedder, S’intitola Ukulele songs

Aloha Forum Eventi Esce il 31 maggio nuovo cd Eddie Vedder, S’intitola Ukulele songs Re:Esce il 31 maggio nuovo cd Eddie Vedder, S’intitola Ukulele songs

#22969
Anonimo
Ospite

Capisco, ma del resto vorrei capire chi é Fabio Gallato per giudicare non il disco (in effetti ora che ho letto non si tratta di una recensione), ma bensì le intenzioni di Eddie Vedder quando decide di fare un disco di Ukulele.

Voglio dire, non mi pare sia il suo produttore (non ci mette una lira) o un artista di fama con una qualche autorevolezza.

Ce l'ha su con la moda dell'ukulele, così come “a suo dire” tutto le mode musicali.

Probabilmente suo nonno avrà detestato la moda beat, poi contro la psichedelia, poi col metal e così via…. 😉

Cioè qui stiamo a parlare di un'antipatia di un tizio caio contro l'ukulele… in definitiva di un preconcetto. Come se io scrivessi un articolo dicendo che tutte le Renault fanno schifo, solo perché mi sta antipatico il marchio.

Poi sinceramente a me non interessa l'ukulele perché è una tendenza. Anzi, non mi curo più di tanto di come questa “moda” sia vista o recepita a livello planetario da “il popolo” o da “la critica” o da chicchessia.

So solo che a me piace suonare, mi diverte di più e mi fa stare meglio di Guitar Hero. Il “movimento ukulele” (se esiste) l'ho scoperto dopo, gironzolando sulla rete e mi ha fatto piacere, perché ho trovato tanti spunti per cercare di migliorarmi e per coltivare con ancora più passione questo hobby.

Ma davvero Fabio Gallato o chiunque altro crede che “l'ukulelista della domenica” che registra i video su youtube si reputi al pari di un vero artista o voglia rubare il lavoro ai musicisti di professione? Tu JT, credi davvero che un video su youtube o un commento positivo possa “screditare” il lavoro di un professionista?

Allora chiunque posti il video delle vacanze può essere accusato dal National Geographic di fare documentari approssimativi…

E qualunque blog può essere criticato da un giornalista o scrittore di professione. La rete è questo: anarchia pura. Uno può postare canzoncine scadenti ed un altro può esprimere pareri (simpatie/antipatie) come se fossero oro colato. Purtoppo ci tocca subire gli strumentisti amatoriali che strimpellano divertendosi, così come gli “espertoni sputasentenze”. Comunque i secondi a me, per usare un'espressione cara al Gellato, “fanno cagare” più dei primi.

Comunque la rete è questo, piaccia o non piaccia dobbiamo conviverci….

E così come uno su cento ragazzini che girano un cortometraggio per divertirsi diventerà da grande un regista, così solo un ukulelista su cento (o su mille) diventerà davvero un musicista serio. Cosa conta se ha incominciato vedendo Eddie Vedder o qualcun altro? Sicuramente non potrà evitare di finire anche sui video di Jake, capire le differenze e scegliere cosa fare da grande.

wink

Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.