Aloha Forum Uke 360° Blues turnaround, domanda

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 0 partecipanti, ed è stato aggiornato da  leonix 1 anno, 2 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #16047

    leonix
    Partecipante

    Salve Ukulelisti,

    girando vari video del tubo spesso mi sono imbattuto, soprattutto per il blues, in accordi per me “strani”, per esempio in questo video:

    https://youtu.be/2f1fJy9zjDc?t=1m7s

    Nel primo giro Todd parte con un DO, mentre strimpella però aggiunge un LA in modo alternato, successivamente fa la stessa cosa alternando il FA con il FA7, ho visto bene? se si, questa tecnica ha un nome? ha delle regole?

    Grazie in anticipo,
    Leo.

    PS: Sono un principiante, quindi se ho detto qualche fesseria abbiate pietà di me 🙂

    #38728

    dstones
    Membro

    Ciao Leo,
    è il blues shuffle pattern ( o almeno io l’ho sempre sentito chiamare così ma ci sono probabilmente altri nomi).

    Fondamentalmente alterni l’accordo normale all’accordo addizionato della 6°

    Per esempio nel classico giro di C (o Do)
    Parti con un C e lo alterni aggiungendo la 6° del Do, che è appunto A o La che dir si voglia (preso dal secondo tasto della quarta corda).

    La 6° di F (o Fa) è D (o Re), che puoi prendere dal secondo tasto terza corda (praticamente suoni un Dm).

    Esiste un’eccezione : gli accordi di settima (come G7 e il C7 che qui è ben usato per arricchire la transizione tra C e F) non seguono questa regola, quindi non fai nessun alternato, ma li suoni normalmente.
    Il perchè è presto detto : aggiungere una 6° a un accordo di 7° fa uscire un suono… beh provalo e poi mi dici.

    Spero di essere stato chiaro (cosa che mi riesce raramente) e di esserti stato d’aiuto
    Ciao

    #38729

    leonix
    Partecipante

    Tutto chiarissimo!

    Molto interessante, grazie mille!

    hangloose

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Informativa abbastanza ridicola che per legge va messa su ogni sito internet EU. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.